Studio dell'espressione genica in gemme fiorali di piante di pomodoro da industria partenocarpiche

Starting date
June 1, 2004
Duration (months)
12
Departments
Biotechnology
Managers or local contacts
Pandolfini Tiziana

Per analizzare le fasi precoci dello sviluppo del frutto di pomodoro è una stata condotta un’analisi comparitiva del trascrittoma delle gemme fiorali (diametro 0.5 cm) di piante di pomodoro da industria (cv UC82) wt e piante di pomodoro UC82 partenocarpiche (piante in cui il frutto si sviluppa in assenza di fecondazione) . La partenocarpia è stata ottenuta tramite trasformazione delle piante di pomodoro con il gene DefH9iaaM o con il suo gene derivato DefH9-RI-iaaM. Entrambi i geni causano un aumento della sintesi dell’auxina nell’ovulo, nella placenta e nei tessuti da questi derivati. La differenza tra i due geni consiste nel fatto che il gene derivato, cioè DefH9-RI-iaaM, è stato modificato nella regione 5’trascritta e non tradotta in modo da diminuirne la traduzione. Pertanto i due transgeni hanno permesso di ottenere piante di pomodoro da industria con una diversa espressività del tratto partenocarpia e con diversi livelli di contenuto di auxina nelle gemme fiorali. L’analisi del trascrittoma è stata condotta in una prima fase utilizzando la tecnica del cDNA-AFLP (amplified fragment length polymorfism) confrontando la popolazione dei trascritti isolati da gemme fiorali di piante wt e da gemme fiorali di piante trasformate sia con il gene DefH9-iaaM che con il gene derivato DefH9-RI-iaaM. I trascritti ( circa 120) che sono risultati differenzialmente espressi sia in piante trasformate con DefH9-iaaM che in piante trasformate con il gene derivato DefH9-RI-iaaM sono stati clonati in un opportuno vettore e sequenziati. Il progetto di ricerca ha come obiettivo quello di validare i pattern di espressione ottenuti per cDNA AFLP utilizzando RNA estratto da gemme fiorali di linee partenocarpiche diverse da quelle usate per l’analisi cDNA-AFLP e impiegando una diversa tecnica di misura dell’espressione genica , la Real time-RT-PCR.
La RealTime RT-PCR è una tecnica che permette l’analisi quantitativa (assoluta o relativa) dei trascritti dopo amplificazione dei cDNA con primers specifici. Sulla base della sequenza dei cloni cDNA-AFLP, verranno disegnate coppie di primers specifici per ciascuno dei trascritti differenzialmente espressi. I dati di espressione genica che verranno ottenuti per real-time RT-PCR saranno normalizzati contro l’espressione di un gene costitutivamente espresso (actina).



Sponsors:

Ateneo
Funds: assigned and managed by the department
Syllabus: RICATENEO - Finanziamenti d'Ateneo per la Ricerca Scientifica

Project participants

Tiziana Pandolfini
Associate Professor

Collaboratori esterni

Barbara Molesini
Università di Verona Scientifico tecnologico dottoranda18

Activities

Research facilities