Caratterizzazione di un retrotrasposone isolato dalla resurrection plant Craterostigma plantagineum

Data inizio
1 giugno 2004
Durata (mesi) 
24
Dipartimenti
Biotecnologie
Responsabili (o referenti locali)
Furini Antonella

In seguito ad un esperimento di T-DNA tagging e' stato isolato un retroelemento (CDT-1) in grado di indurre la tolleranza alla disidratazione nei tessuti indifferenziati della resurrection plant Craterostigma plantagineum. Si e' osservato che CDT-1 e' in grado di attivare i geni normalmente indotti dalla disidratazione in Craterostigma. Esperimenti preliminari han dimostrato che CDT-1 non codifica per un prodotto proteico e quindi potrebbe svolgere la sua funzione come trascritto. L'obiettivo di questo lavoro e' di studiare il meccanismo d'azione di CDT-1, considerando sia la possibilita' che agisca sul silenziamento genico con la metilazione o come small RNAs

Enti finanziatori:

Ateneo
Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento
Programma: RICATENEO - Finanziamenti d'Ateneo per la Ricerca Scientifica

Partecipanti al progetto

Attività

Strutture