Nanotecnologie nello sviluppo di molecole e di sistemi/protocolli innovativi applicati alla diagnostica delle patologie cardiovascolari

Data inizio
1 ottobre 2011
Durata (mesi) 
36
Dipartimenti
Biotecnologie
Responsabili (o referenti locali)
Delledonne Massimo

La ricerca proposta in questo WP mira all’applicazione di materiali nano-strutturati e allo sviluppo di nuovi approcci metodologici di valutazione precoce basati sull’impiego di nanotecnologie da utilizzare nel campo della diagnostica e, nello specifico, nell’ambito della malattia aterosclerotica coronarica (coronary artery disease, CAD) e dell'infarto miocardico acuto (IMA). La scelta dell’ambito cardiovascolare è motivata dal fatto che le patologie cardiovascolari rappresentano una delle principali cause di mortalità nel mondo occidentale e questo WP ha accesso alla Biobanca del “Verona Heart Study” (VHS), di cui i Proff. Oliviero Olivieri e Domenico Girelli sono responsabili clinici e di ricerca [1,2, che ha arruolato sinora oltre 2.300 soggetti e dispone di un esteso database. La casistica del VHS è corredata da dati angiografici, ed è già stata genotipizzata con metodiche tradizionali per oltre 400 marcatori molecolari 3.
Rimane pressante la necessità di identificare nuovi e più potenti marcatori proteici e genetici, ma l’utilizzo di biomarcatori per diagnostica e predizione del rischio vascolare richiede lo sviluppo di sistemi diagnostici innovativi nei quali specificità, riproducibilità, rapidità, facilità di utilizzo e basso costo siano integrati.
Gli obiettivi di questo WP sono pertanto:
i) la ricerca di nuovi marcatori proteici per la diagnosi di malattie cardiovascolari e lo sviluppo di nanoparticelle-anticorpi polimerici (in gergo: di plastica) per il loro rilevamento e la loro quantificazione.
ii) l’identificazione dei polimorfismi di singolo nucleotide (SNP) causativi che, una volta validati nella popolazione VHS, possano essere impiegati per la messa a punto di kit diagnostici in grado di aumentare in modo sostanziale la predittività del rischio cardiovascolare.
iii) lo sviluppo di una nuova strategia per identificare e quantificare i livelli sierici di microRNA (miRNA) da utilizzare, una volta validati nella popolazione VHS, come biomarcatori in diagnostica.

Enti finanziatori:

Fondazione Cariverona
Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento
Programma: ENTI.RIC - Finanziamento da enti vari per la ricerca

Partecipanti al progetto

Flavia Bazzoni
Professore associato
Alessandra Maria Bossi
Professore associato
Daniela Cecconi
Professore associato
Lucia Cenci
Massimo Delledonne
Professore ordinario
Domenico Girelli
Professore ordinario
Oliviero Olivieri
Professore ordinario

Attività

Strutture