Effetti dell'aumentata sintesi di auxina nei noduli radicali sulla crescita e sulla risposta di difesa agli stress biotici.

Data inizio
1 gennaio 2006
Durata (mesi) 
24
Dipartimenti
Biotecnologie
Responsabili (o referenti locali)
Pandolfini Tiziana

Attraverso l'introduzione in Rizobio di due geni batterici che codificano per una nuova via di biosintesi dell'acido-3-indol-acetico
(IAA) si è sviluppato un metodo innovativo per aumentare la crescita delle piante leguminose. L'espressione regolata dei due geni
per la sintesi di auxina nel batteroide permette di aumentare la quantità di auxina in modo specifico nel nodulo. Questo metodo può
quindi essere efficacemente utilizzato per lo studio degli effetti dell'aumento di auxina sullo sviluppo del nodulo ed anche sui
cambiamenti fisiologici e metabolici indotti dall'auxina in altri tessuti.
I risultati preliminari da noi ottenuti su piante di Medicago truncatula inoculate con il rizobio modificato, iper-produttore di auxina
(IAA), hanno mostrato un aumento nel numero dei noduli radicali e alterazioni nell'apparato radicale.
Gli obiettivi del presente progetto sono:
1) valutazione degli effetti biologici prodotti dall'auxina sintetizzata dai rizobi iper-produttori sullo sviluppo del nodulo e sulla
crescita della pianta in specie leguminose modello (Medicago truncatula) e in leguminose di interesse agrario (erba medica);
2) confronto degli effetti biologici prodotti dall'auxina sintetizzata dai rizobi iper-produttori in leguminose con noduli di tipo
indeterminato (Medicago truncatula e Medicago sativa) e noduli di tipo determinato (Phaseolus vulgaris);
3) valutazione della risposta ai patogeni delle piante inoculate con rizobi geneticamente modificati, iper-produttori di auxina.

Enti finanziatori:

PRIN VALUTATO POSITIVAMENTE
Finanziamento: richiesto
Programma: PRIN

Partecipanti al progetto

Tiziana Pandolfini
Professore associato
Youry PII
Aree di ricerca coinvolte dal progetto
Plant Sciences

Attività

Strutture