Purificazione, studi strutturali e di interazione con ligandi di due nuove lectine con attività antitumorale: ADL (Arundo Donax Lectin) e POL (Pleurotus Ostreatus Lectin)

Data inizio
19 marzo 2010
Durata (mesi) 
24
Dipartimenti
Biotecnologie
Responsabili (o referenti locali)
Perduca Massimiliano

Le lectine sono proteine ubiquitarie ed espresse in tutti gli organismi viventi. Legano in modo reversibile e specifico le strutture glicidiche e sono implicate in una
grande varietà di processi biologici. Inoltre, sono strumenti indispensabili per la glicobiologia, la ricerca medica e farmaceutica. Le loro proprietà sono da tempo
utilizzate per l'identificazione dei gruppi sanguigni, la preparazione del midollo per i trapianti, la tipizzazione di cellule e tessuti e l'identificazione di cellule staminali
in vitro. Più recentemente sono state messe in evidenza le potenzialità di queste proteine nello sviluppo di terapie antitumorali e per l'analisi glicomica.
Il progetto riguarda lo studio di due nuove lectine che i proponenti hanno purificato in forma omogenea dal rizoma di Arundo donax e dalla porzione aerea di
Pleurotus ostreatus; si focalizza, in particolare, sulla determinazione della loro struttura, specificità di legame ed attività antiproliferativa. Le due proteine sono
state denominate, in maniera provvisoria, ADL e POL, rispettivamente.I dati parziali di struttura primaria dimostrano che non hanno omologia di sequenza con
catene polipeptidiche presenti in banche dati e, quindi, che sono due proteine nuove. Inoltre, la molecola isolata da Arundo donax ha dimostrato di avere attività
antiproliferativa su cellule in coltura. Saggi analoghi sulla POL sono in corso. La sequenza degli aminoacidi delle lectine e le eventuali modificazioni
post-traduzionali saranno definite utilizzando sia le tecniche convenzionali per la determinazione della struttura primaria che l'analisi mediante spettrometria di
massa. I cristalli delle due molecole, già disponibili, si sono rivelati adatti alla diffrazione dei raggi X che consentirà di risolvere la loro struttura tridimensionale. La
specificità e l'affinità di legame con i carboidrati sarà valutata mediante saggi ELISA e risonanza plasmonica di superficie. Le proprietà antiproliferative saranno
definite su un ampio pannello di linee cellulari umane. La capacità di legare selettivamente catene oligosaccaridiche presenti sulla superficie di cellule umane,
tumorali e non, prelievi bioptici, e batteri, sarà determinata con tecniche di immunofluorescenza e western blot.
I due gruppi proponenti collaborano da tempo ed hanno ottenuto risultati di rilievo nello studio di numerose proteine e, tra queste, di una nuova lectina isolata da
uova di carpa e denominata Fish Egg Lectin.

Enti finanziatori:

Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca
Finanziamento: assegnato e gestito da un ente esterno all'ateneo
Programma: FINANZMIUR - Finanziamento MIUR per la ricerca

Partecipanti al progetto

Attività

Strutture