Caratterizzazione molecolare e identificazione di marcatori molecolari associati al carattere “basso accumulo di cadmio” in frumento duro

Data inizio
1 novembre 2008
Durata (mesi) 
24
Dipartimenti
Biotecnologie
Responsabili (o referenti locali)
Furini Antonella
Parole chiave
Frumento duro, Cadmio, Miglioramento genetico assistito, Inquinamento del suolo, SSR

Il progetto è volto all’ottenimento di marcatori molecolari necessari nei programmi di miglioramento genetico per la selezione di linee di frumento duro a basso accumulo di Cd nella granella. Verranno inoltre analizzate differenze di espressione di geni coinvolti nell’assorbimento e trasporto di Cd al fine di chiarire i meccanismi molecolari responsabili dell’accumulo di Cd nella granella. L’obiettivo del lavoro è anche quello di analizzare l’effetto della fertilizzazione di Zn sulla concentrazione di Cd in pianta.
Il lavoro è strutturato in diverse fasi che procedono parallelamente:
  1. crescita di 64 linee di frumento duro in matrici (in terreno e in coltura idroponica) contenenti Cd;
  2. fenotipizzazione di ogni linea per il contenuto in Cd nelle foglie, spiga (grain filling) e granella a maturazione piena;
  3. identificazione di marcatori molecolari associati al carattere “basso contenuto in Cd”;
  4. studio della correlazione fenotipo/genotipo;
  5. analisi di espressione di geni coinvolti nel trasporto e accumulo di Cd al fine di correlare il fenotipo “basso accumulo di Cd” con il pattern di espressione dei geni in esame;
  6. validazione dell’associazione tra espressione genica e “basso accumulo di Cd;
  7. analisi dell’effetto della presenza di Zn nel suolo sull’accumulo di Cd.

Enti finanziatori:

Ateneo
Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento
Programma: COFATENEO - Cofinanziamento Ateneo progetti di ricerca di Interesse nazionale
Società Produttori Sementi S.p.A.
Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento
Programma: COFATENEO - Cofinanziamento Ateneo progetti di ricerca di Interesse nazionale
Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento

Partecipanti al progetto

Attività

Strutture