Determinazione strutturale del mutante della Transtiretina (TTR F64L)

Data inizio
10 gennaio 2005
Durata (mesi) 
36
Dipartimenti
Biotecnologie
Responsabili (o referenti locali)
Perduca Massimiliano

La transtiretina (TTR) è una proteina plasmatica di 56 kDa, sintetizzata prevalentemente nel fegato come polipeptide di 127 amminoacidi e, presente nel circolo sanguigno come omotetramero, trasporta gli ormoni tiroidei Tiroxina (T4) e Triiodiotironina (T3). Si ritrova anche associata alla Retinol Binding Protein (RBP) sotto forma di complesso macromolecolare che assolve al compito di trasportare il retinolo (precursore della vitamina A).
Alcune polineuropatie amiloidotiche familiari sono riconducibili alla presenza di mutanti della TTR che danno origine ad accumuli di fibrille amiloidotiche insolubili. Uno di questi mutanti, Phe64Leu, è responsabile dell’insorgenza in età avanzata (circa 65 anni) di una neuropatia sensori-motoria gravemente invalidante e dall’esito rapido e mortale.
Il nostro gruppo di ricerca si concentrerà sulla determinazione strutturale tramite diffrazione di raggi X del suddetto mutante, onde verificare se la mutazione puntuale possa dare adito a variazioni conformazionali di un certo interesse e rilievo che possano favorire la formazione di fibrille amiloidotiche. Si cercherà inoltre di cristallizzare la TTR F64L in complesso con alcuni farmaci che da letteratura risultano essere promettenti nell’impedire la formazione di fibrille, al fine di capirne i meccanismi di aggregazione.

Enti finanziatori:

Ateneo
Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento
Programma: RICATENEO - Finanziamenti d'Ateneo per la Ricerca Scientifica

Partecipanti al progetto

Attività

Strutture