Tecnica vivaistica (2009/2010)

Corso disattivato non visibile

Codice insegnamento
4S02023
Docente
Maurizio Boselli
Coordinatore
Maurizio Boselli
crediti
3
Settore disciplinare
AGR/03 - ARBORICOLTURA GENERALE E COLTIVAZIONI ARBOREE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
II semestre dal 1-mar-2010 al 15-giu-2010.

Orario lezioni

II semestre
Giorno Ora Tipo Luogo Note
lunedì 14.30 - 16.30 lezione Aula B (Lebrecht)  

Obiettivi formativi

La moltiplicazione delle piante di vite ha avuto nei secoli una variazione sensibile nelle modalità che ha visto dapprima la moltiplicazione per seme o gamica e successivamente, con la necessità di avere produzioni omogenee per produttività e qualità, la tecnica di moltiplicazione da talea o agamica. La propagazione è la tecnica che consente di diffondere nello spazio e di mantenere nel tempo le specie, i vitigni e i portinnesti. La creazione di nuovi vigneti o il rinnovamento dei vecchi impianti ormai scarsamente produttivi o, ancora, la sostituzione delle varietà di vite coltivate, richiedono ogni anno la disponibilità di un elevato numero di piante che, nell’ambito della varietà prescelta, devono garantire un comportamento tendenzialmente omogeneo, sia dal punto di vista dello sviluppo vegetativo, sia di quello della produttività e dei fattori qualitativi. La propagazione vegetativa sostiene e alimenta un’attività di carattere agroindustriale a livello mondiale che è il VIVAISMO VITICOLO. Il Corso intende fornire gli elementi di conoscenza delle tecniche attualmente applicare nel vivaismo per la produzione di barbatelle franche e innestate, oltre a presentare gli orientamenti che si stanno delineando nella realtà viticola italiana sulla scelta varietale e dei portinnesti.

Programma

Il Corso intende fornire in primo luogo le conoscenze sul sistema vitivinicolo italiano nella sua evoluzione sia per quanto riguarda la scelta varietale, sia dei portinnesti. Per quanto riguarda le varietà vengono presentate le prospettive esistenti per la coltivazione dei vitigni autoctoni o di antica coltivazione e di quelli extraregionali o internazionali. Viene affrontato poi il mercato vivaistico italiano sia per quanto riguarda la vite ad uva da vino, sia i portinnesti. Vengono poi presentate le tecniche vivaistiche con approfondimenti in particolare della propagazione della vite (propagazione vegetativa, moltiplicazione per seme). In particolare per la propagazione vegetativa vengono affrontati i seguenti argomenti e modalità: propaggine, talea, innesto, innesto-talea, micropropagazione.

Materiale didattico: appunti delle lezioni forniti dal docente.

Modalità d'esame

L'esame viene svolto in modalità orale.