Viticoltura e territorio (2009/2010)

Corso disattivato non visibile

Codice insegnamento
4S02043
Docente
Maurizio Boselli
Coordinatore
Maurizio Boselli
crediti
3
Settore disciplinare
AGR/03 - ARBORICOLTURA GENERALE E COLTIVAZIONI ARBOREE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
II semestre dal 1-mar-2010 al 15-giu-2010.

Orario lezioni

II semestre
Giorno Ora Tipo Luogo Note
lunedì 11.30 - 13.30 lezione Aula B (Lebrecht)  

Obiettivi formativi

Dal momento che il mercato del vino è diventato globale, la maggior parte delle regioni viticole s’interrogano sul modo di orientare la produzione. La viticoltura italiana non sfugge a questa riflessione. Ognuno cerca di distinguersi dagli altri e di uscire dall’anonimato. Qualunque sia l’obbiettivo produttivo perseguito, la conoscenza del valore dei diversi territori è molto importante. L’analisi è tuttavia molto complessa, essendo tanti i fattori naturali suscettibili di influenzare la qualità dei vini. Dagli studi condotti negli ultimi anni emerge che non è sufficiente un solo fattore preso isolatamente per esprimere il valore del territorio.
Occorre al contrario integrare molti parametri legati al suolo, al clima e alla topografia. Il Corso intende fornisce le conoscenze di base ed applicative per riconoscere il valore intrinseco del territorio vitivinicolo e le modalità per una sua valorizzazione.

Programma

Il Corso prevede di approfondire gli aspetti di conoscenza del territorio vitivinicolo ai fine di una sua valorizzazione analizzando in primo luogo la struttura delle DOP e IGP italiane, mettendole a confronto con le anaoghe organizzazioni francesi. Inoltre il Corso tratta dell'interazione genotipo/ambiente, dell'origine e della scoperta dei terroir e della valutazione dei terroir ai fini produttivi e qualitativi. Viene approfondita la nozione di terroir che appare come il risultato di un sistema di interazioni complesse dove ogni fattore (fattori fisici, biologici, o umani) influenza gli altri e riceve influenze dagli altri (nozione di tipicità, nozione di potenziale). Il Corso approfondisce gli elementi climatici per spiegare la diversità dei risultati in materia di produzione e di protezione dei vigneti, di qualità e di tipicità dei suoi prodotti. In particolare vengono approfondite le conoscenze sul macroclima, geoclima, mesoclima e microclima. Prosegue poi con la conoscenza del terreno e delle sue relazioni con l'ecofisiologia della vite con lo studio del suolo e del bilancio idrico potenziale. Il Corso esamina anche l'nfluenza del terroir sulla maturazione dell’uva (livello in composti fenolici e in aromi vegetali delle uve rosse e livello di aromi nelle uve bianche).Il Corso approfondisce anche la conoscenza spaziale dei terroir mediante la zonazione viticola.

Materiale didattico: appunti delle lezioni forniti dal docente.

Libro di consultazione:
Fregoni M., Schuster D., Paletti A. Terroir Zonazione Viticoltura. Trattato internazionale. Phytoline Editore 2003.

Modalità d'esame

L'esame viene svolto in modalità orale.