Microbiologia applicata (2006/2007)

Corso disattivato non visibile

Codice insegnamento
4S00177
Crediti
7
Coordinatore
Sandra Torriani
L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
Microbiologia alimentare teoria 2,5 AGR/16-MICROBIOLOGIA AGRARIA 1° Sem Sandra Torriani
Microbiologia alimentare laboratorio 1 AGR/16-MICROBIOLOGIA AGRARIA 1° Sem Sandra Torriani
Microbiologia ambientale teoria 2,5 AGR/16-MICROBIOLOGIA AGRARIA 1° Sem Giovanni Vallini
Microbiologia ambientale laboratorio 1 AGR/16-MICROBIOLOGIA AGRARIA 1° Sem Giovanni Vallini

Obiettivi formativi

Il Modulo di Microbiologia Ambientale si propone di fornire agli studenti concetti e metodi di base per lo studio dei fenomeni di biotrasformazione/biodegradazione microbica delle principali classi di contaminanti organici in matrici ambientali inquinate, con particolare riferimento al suolo. Il Corso analizza altresì le diverse opzioni metodologiche per la messa a punto di interventi mirati di bonifica biologica di siti contaminati.
Il Modulo di Microbiologia Aimentare si prefigge di fornire le conoscenze di base sui microrganismi coinvolti nella trasformazione, conservazione ed alterazione degli alimenti di origine animale e vegetale e delle loro attività con particolare riferimento alle interazioni microrganismo-prodotto e microrganismo-processo. Verranno approfonditi i principi per una comprensione delle potenzialità dei microrganismi come artefici di biotrasformazioni finalizzate all’ottenimento di prodotti alimentari con valenza funzionale.

Programma

Modulo: Microbiologia ambientale laboratorio
-------
Le esercitazioni saranno l’occasione per la caratterizzazione della cenosi batterica di un terreno contaminato da idrocarburi policiclici aromatici (IPA). Verrà applicata la procedura di analisi molecolare mediante DGGE (Denaturing Gradient Gel Electrophoresis) a seguito di estrazione del DNA dal terreno con metodologia Fast-Prep. Nell’ambito dell’intera popolazione batterica, si procederà all’individuazione di genotipi IPA-degradarori attraverso amplificazioni mirate, mediante primers specifici per le mono-ossigenasi rubredossina-dipendenti nonché per la 1,2- e la 2,3-catecolo diossigenasi.


Modulo: Microbiologia alimentare teoria
-------
Introduzione al corso: settori di interesse della microbiologia alimentare. Ecologia delle contaminazioni. Comportamento microbico in funzione delle caratteristiche micro-ecologiche dell’alimento. Parametri intrinseci ed estrinseci che condizionano la crescita microbica negli alimenti (pH, aw, temperatura, umidità, sostanze nutritive, modificazioni di atmosfera, effetti combinati). Metodi fisici e chimici per limitare la crescita dei microrganismi negli alimenti. Conservazione degli alimenti con additivi, con radiazioni, con bassa ed alta temperatura, per essiccamento, conservazione per via fermentativa. Incidenza e tipo di microrganismi negli alimenti. Danni subletali in relazione agli stimoli termici, chimici ed osmotici. L'alterazione microbiologica degli alimenti. I microorganismi utili, gli alteranti ed i patogeni. Microrganismi di interesse igienico sanitario connessi con gli alimenti: Aeromonas hydrophila, Clostridium botulinum, Salmonella, etc. Impiego di microrganismi per la trasformazione e conservazione degli alimenti: i batteri lattici, i lieviti. Il concetto e l’applicazione del sistema HACCP nell’industria alimentare. L’autocontrollo aziendale, norme GMP (Good Manufacturing Practice).
Aspetti microbiologici relativi ad alcuni prodotti alimentari: latti fermentati; carni fresche, conservate e trasformate (insaccati e salumi); vegetali freschi, di IV e V gamma e fermentati;
Alimenti funzionali: probiotici, prebiotici e simbiotici.


Modulo: Microbiologia alimentare laboratorio
-------
Analisi microbiologica di campioni di alimenti con metodi coltura-dipendenti e coltura-indipendenti (PCR-specie specifica, PCR-DGGE). Estrazione di acidi nucleici da matrici alimentari. Identificazione e tipizzazione molecolare di microrganismi isolati.


Modulo: Microbiologia ambientale teoria
-------
1. Considerazioni generali sui concetti di biotrasformazione e biodegradazione microbica - 2. Metodi per la stima della biodegradabilità - 3. Previsione e quantificazione dei fattori limitanti la biodisponibilità e la biodegradazione - 4. Biodegradazione del materiali ligno-cellulosici - 5. Metodi per la misura della biodegradazione degli idrocarburi nei terreni - 6. Bioventilazione del suolo e modelli per la determinazione dei flussi d’aria nel terreno - 7. Incremento della biomassa microbica attiva mediante apporto di inoculi specifici - 8. L’impiego dei funghi in bonifica biologica - 9. Metodi per l’isolamento dei microorganismi degradatori di idrocarburi policiclici aromatici (IPA) e procedure per la determinazione degli intermedi metabolici ed il monitoraggio ambientale degli IPA - 10. Biodegradazione, trasformazione e bonifica dei composti nitro-aromatici - 11. Biodegradazione dei solventi alogenati - 12. Metodi per la stima della biodegradazione in condizioni anaerobiche - 13. Ecologia dei batteri Fe-riduttori nei suoli non contaminati e negli ambienti inquinati - 14. Biotrasformazioni dei policlorobifenili (PCB) - 15. Biodegradazione dei pesticidi di interesse agrario - 16. Uso di bioreattori e microcosmi per la stima del potenziale biodegradativo dei terreni - 17. Microbiologia della biolisciviazione dei metalli - 18. La corrosione indotta dai microorganismi - 19. Sviluppo in scala reale dei processi per la bonifica biologica.

Modalità d'esame

Modulo: Microbiologia ambientale laboratorio
-------
Prova pratica


Modulo: Microbiologia alimentare teoria
-------
Non sono previste prove in itinere. La prova d’esame consisterà in una valutazione orale del grado di apprendimento conseguito sul programma svolto.


Modulo: Microbiologia alimentare laboratorio
-------
La prova d’esame consisterà in una valutazione scritta e orale del grado di apprendimento conseguito sul programma svolto.


Modulo: Microbiologia ambientale teoria
-------
scritto