Major changes in the taxonomy of Bifidobacterium and Lactobacillus: consequences for industry

  dal 04/10/18 al 05/10/18.
 
Il 4 e 5 ottobre si è tenuto a Verona,  al Montresor Hotel Palace, un workshop dal titolo “Major changes in the taxonomy of Bifidobacterium and Lactobacillus: consequences for industry” organizzato dal Lactic Acid Bacteria Industrial Platform (LABIP, www.labip.com) in collaborazione con Giovanna Felis, docente in ateneo, e la Paola Mattarelli dell’Università di Bologna.

 
                   

Fondata nel 1994, LABIP è una ’European Economical Association’ che sostiene la stretta interazione tra gruppi di ricerca e aziende che svolgono attività di ricerca scientifica e sviluppo tecnologico di batteri lattici. I batteri lattici sono microrganismi utilizzati per la produzione di molti alimenti e probiotici e il loro impatto economico è tale da generare un giro d’affari dell’ordine di diversi miliardi di dollari all’anno nel mondo.
Hanno partecipato al workshop rappresentanti di aziende europee quali Nestlè, Danone, Yakult e Chr. Hansen e scienziati esperti nel settore provenienti da università italiane (Bologna, Parma, Piacenza e Verona) e straniere (tra cui University College of Cork, Irlanda e Max Rubner-Institut, Germania) i quali hanno discusso i futuri cambiamenti tassonomici riguardanti le specie appartenenti ai generiLactobacillus e Bifidobacterium (come illustrato nel lavoro scientifico pubblicato quest’anno da Elisa Salvetti e Giovanna Felis dell'ateneo scaligero in collaborazione con Paul W. O’Toole dell’University College of Cork, https://aem.asm.org/content/84/17/e00993-18.long) e il loro impatto per le industrie del settore, gli organi legislativi e i consumatori.
 
Data la tematica affrontata nel workshop, LABIP ha scelto l’Italia, già sede dell’Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare (EFSA – European Food Safety Authority, a Parma), e Verona, in particolar modo, che è caratterizzata da una riconosciuta tradizione scientifica riguardo lo studio tassonomico dei batteri lattici, iniziata negli anni Novanta del secolo scorso da Franco Dellaglio, già docente del dipartimento di Biotecnologie. Fino al 2018, il Prof. Dellaglio è stato anche chairman del Subcommittee on the Taxonomy of Bifidobacterium, Lactobacillus and related genera, che è attualmente guidato dal Dr. Franz (Max Rubner- Institut, Germania), supportato dalla professoressa Felis (in qualità di co-chairperson) e dalla dottoressa Mattarelli (in qualità di segretario).
All’evento hanno aderito anche esponenti dell’International Scientific Association of Probiotics and Prebiotics, un’autorevole associazione internazionale che tratta degli aspetti di ricerca e della loro applicazione nel settore dei probiotici e prebiotici, che ha già iniziato a dare risalto all’evento veronese (https://isappscience.org/forthcoming-changes-lactobacillus-taxonomy/).



Referente
Giovanna Felis

Dipartimento
Biotecnologie