Corsi di laurea magistrale

Offerta formativa attuale

Laurea magistrale in Biotecnologie agro-alimentari
Il corso offre una preparazione professionale di alto livello, applicabili nell'attività di ricerca e sviluppo di processi, prodotti e servizi nella filiera agro-alimentare.
Il laureato magistrale sarà in grado di risolvere e gestire in modo sostenibile i problemi legati alle biotecnologie agro-alimentari, includendo gli aspetti energetici ed ambientali, nonché di occuparsi della stesura ed esecuzione di progetti di ricerca di base, applicata e di trasferimento tecnologico al mondo industriale.
Il corso offre la possibilità di approfondire un'ampia gamma di discipline scientifiche che includono biochimica e biologia
molecolare, fisiologia e nutrizione delle piante, patologia vegetale, genetica agraria, scienze degli alimenti anche applicate alla salute, microbiologia alimentare e ambientale, processi industriali.
Oltre alla didattica tradizionale, il corso prevede metodi didattici di tipo partecipativo e molte ore di laboratorio e tirocinio sperimentale, grazie alle quali lo studente acquisirà conoscenze e competenze fondamentali per l'elaborazione di un progetto, definendone scopi, strategie di realizzazione e fattibilità, nonché verifiche sperimentali. Lo studente ha inoltre la possibilità di svolgere esperienze di studio e stage all'estero grazie a programmi di mobilità internazionale.

AMBITI LAVORATIVI

Il corso mira a formare figure professionali competenti in diversi ambiti biotecnologici del settore agro-alimentare, quali le produzioni vegetali, l'industria alimentare, l'ambiente e l'energia, e prepara alle professioni di biotecnologi, biologi e professioni assimilate, agronomi e forestali, ricercatori e tecnici laureati nelle scienze biologiche e nelle scienze agrarie.
I principali sbocchi occupazionali previsti nella classe di laurea in cui si colloca il CdS riguardano attività professionali in centri di ricerca pubblici e privati che si occupano della messa a punto di colture secondo metodiche innovative, di diagnostica con metodologie biomolecolari, di rilevazione di OGM nelle filiere agro-alimentari; in centri di ricerca e nell'ambito industriale della produzione e/o miglioramento di piante di interesse agro-alimentare, della produzione di ceppi e molecole di origine vegetale e microbica di alto valore e metaboliti di interesse alimentare; nell'industria alimentare come esperti di progettazione di processi e prodotti e di valutazione della qualità; nelle strutture di governo del territorio, responsabili della pianificazione degli interventi di monitoraggio, conservazione e risanamento.

DALLA TRIENNALE ALLA MAGISTRALE

I laureati nella classe classe 1 (D.M.509) o classe L-2 (D.M.270)  sono ammessi senza alcuna ulteriore valutazione, se hanno ottenuto una votazione di laurea superiore o uguale a 85/110.
Per gli studenti che non soddisfano questo vincolo e per gli studenti che hanno conseguito un diploma di laurea in altre classi rispetto a quelle indicate e che comunque soddisfino i criteri curricolari di almeno 60 CFU in discipline matematiche, chimiche, fisiche, informatiche e biologiche, è prevista una valutazione che consiste nell'esame del curriculum (esami e voti)  seguita da un eventuale colloquio.

Per informazioni complete sul Corso di Studio è possibile consultare la Scheda Unica Annuale (SUA-CdS), pubblicata nella sezione "Documenti". La SUA-CdS contiene quattro sezioni pubbliche: Presentazione, Obiettivi della formazione, Esperienza dello studente, Risultati della formazione

Dati statistici del corso di studi su opinione degli studenti, carriera universitaria e sbocchi occupazionali

Punto di riferimento per gli studenti, per informazioni sull'organizzazione della  didattica, è l'Unità Operativa Didattica e Studenti di Scienze e Ingegneria

 
Laurea magistrale in Molecular and medical biotechnology

Le biotecnologie molecolari e mediche sono un campo con enormi potenzialità per lo sviluppo di nuove soluzioni rivolte alla salute dell’uomo. Attraverso la comprensione dei meccanismi molecolari e cellulari delle patologie, il metodo biotecnologico permette di contribuire allo sviluppo di farmaci, vaccini, terapie e test diagnostici.
Il corso forma esperti biotecnologi in grado di condurre attività di analisi, ricerca e sviluppo, con particolare riferimento al settore biomedico, mediante approcci sperimentali e computazionali. Tali competenze sono raggiunte attraverso lo studio di discipline nell'ambito della biologia cellulare e molecolare, genomica e diagnostica, patologia e farmacologia, e biologia computazionale. A supporto della didattica tradizionale, il corso prevede un insegnamento di laboratorio integrato che si ispira a un tema attuale della ricerca biomedica, fornendo adeguata preparazione tecnica ed evidenziando una connessione tra la ricerca di laboratorio e l'impatto sulla salute umana. Il corso prevede un unico percorso formativo, ma la flessibilità dell’organizzazione degli insegnamenti offre la possibilità di definire un piano di studio personalizzato.

Il corso è erogato in lingua inglese, permettendo di acquisire una laurea spendibile sia in Italia che all'estero, nonché di accogliere studenti di varia nazionalità, dando modo di integrare conoscenze ed esperienze di vari ambiti culturali. Lo studente ha inoltre la possibilità di svolgere esperienze di studio e stage all'estero grazie a programmi di mobilità internazionale.

Il corso consente l'inserimento nel mondo del lavoro, sia a livello di imprese private che di enti pubblici. Il laureato può inoltre svolgere attività libero professionale di consulenza e progettazione. Il laureato troverà sbocco occupazionale in ambiti professionali come l'attività di ricerca e sviluppo tecnologico nei settori biotecnologico, farmaceutico, diagnostico; avrà inoltre acquisito le basi scientifiche per svolgere attività di regolamentazione, gestione e creazione d'impresa biotecnologica; similmente avrà maturato competenze scientifiche utili per lo svolgimento di funzioni direttive, gestionali e di consulenza nei suddetti ambiti; potrà svolgere incarichi relativamente alla informazione e comunicazione tecnico-scientifica.

Sono richiesti, come requisiti minimi, conoscenze e competenze di base in biologia, chimica, matematica e fisica. E' necessario, inoltre, il possesso della conoscenza della lingua inglese a un livello adeguato alla comprensione degli insegnamenti (B1 o superiore).

Per informazioni complete sul Corso di Studio è possibile consultare la Scheda Unica Annuale (SUA-CdS), pubblicata nella sezione "Scheda Unica Annuale". La SUA-CdS contiene quattro sezioni pubbliche: Presentazione, Obiettivi della formazione, Esperienza dello studente, Risultati della formazione

Dati statistici del corso di studi su opinione degli studenti, carriera universitaria e sbocchi occupazionali

Punto di riferimento per gli studenti, per informazioni sull'organizzazione della didattica, è l'Unità Operativa Didattica e Studenti di Scienze e Ingegneria

 
Laurea magistrale interateneo in Science and technology of Bio and Nanomaterials
Science and technology of Bio and Nanomaterials è un corso di laurea magistrale (biennale), attivato dall'a.a. 2013/14 a Ca’ Foscari , in collaborazione con l’Università di Verona, prime in Italia a proporre un corso in questi due campi alla frontiera della scienza moderna.
Dall'a.a. 2017/18, il corso è erogato in lingua inglese.
 
L’obiettivo del corso è formare laureati con una solida preparazione multidisciplinare in fisica, chimica e biologia e con la capacità di svolgere ruoli di elevata responsabilità nella gestione di processi complessi quali la progettazione, la sintesi e la caratterizzazione di materiali anche di natura biologica. Il percorso formativo comprende insegnamenti sia di base (teorici) che di laboratorio concernenti la preparazione e caratterizzazione di nano e biomateriali. Si approfondiscono, in particolare, le caratteristiche chimico-fisiche, le proprietà e i metodi di preparazione di materiali nanostrutturati e le loro applicazioni.
 
Il corso nasce dall’incrocio delle competenze dell’Università veneziana nel campo delle nanoscienze con quelle in campo biologico dell’Università di Verona e si sviluppa nell’ambiente fertile del Distretto Veneto per le Nanotecnologie, che dal 2003, operando a livello europeo, mette insieme l’imprenditorialità delle aziende hi-tech venete con le competenze delle Università venete e di nuovi centri all’avanguardia come la Nanofabrication Facility (NANOFAB) e lo European Centre for Living Technologies (ECLT). Il Parco Scientifico e Tecnologico veneziano (VEGA) che ospita molti di questi laboratori rappresenta un ambiente ideale per questa fertilizzazione incrociata di idee ed esperienze.
 
Sede amministrativa Università Ca’ Foscari Venezia
Dipartimento di riferimento: Scienze Molecolari e Nanosistemi dsmn@unive.it
Pagina web del corso: www.unive.it/cdl/cm11  
Per iscrizioni e pratiche amministrative: http://www.unive.it

 
Sede didattica Università di Verona
Contatti: dott. Massimiliano Perduca  massimiliano.perduca@univr.it
 

Corsi non attivi nell'anno accademico attuale

Laurea magistrale in Bioinformatica e biotecnologie mediche Corso a esaurimento (attivi gli anni successivi al primo)
Nel rispetto degli obiettivi formativi qualificanti della classe, il Corso di Laurea Magistrale ha l’obiettivo di formare laureati che dovranno possedere un’adeguata padronanza dell’uso di strumenti e competenze nei diversi settori delle discipline biotecnologiche e bioinformatiche per risolvere problemi, produrre beni e offrire servizi nell’ambito della diagnosi, prevenzione e terapia delle malattie dell’uomo.
Gli obiettivi specifici mirano a far acquisire allo studente, anche attraverso una significativa esperienza di lavoro sperimentale, una moderna ed approfondita conoscenza relativamente a:
-          conoscenze approfondite sulla organizzazione e modalità di espressione dei genomi e della loro analisi mediante strumenti bioinformatici e piattaforme sperimentali “high-throughput”;
-          conoscenze approfondite di genetica medica e citogenetica per la diagnosi molecolare delle malattie genetiche;
-          principi e tecniche alla base della modificazione di proteine da utilizzarsi in diagnostica, terapia e prevenzione;
-          conoscenze e competenze nel campo della biologia strutturale finalizzate al disegno e progettazione di molecole ad attivita’ farmacologica;
-          conoscenze e competenze nel campo delle biotecnologie applicate alle patologie del sistema nervoso ed ai tumori;
-          attuali applicazioni e prospettive di applicazione delle biotecnologie in patologia umana;
-          biotecnologie farmacologiche;
-          solide e avanzate competenze teoriche, metodologiche, sperimentali ed applicative nelle aree fondamentali dell’informatica di particolare rilevanza per le applicazioni bioinformatiche e biomediche. Tali competenze costituiscono la base necessaria di supporto alle attività tipiche dell’ambito biomedico, da quelle più specificatamente cliniche, a quelle orientate alla ricerca, a quelle prettamente inerenti l’organizzazione sanitaria;
-          conoscenze dei sistemi di elaborazione, con particolare riferimento ai sistemi informativi, ai sistemi multimediali ed ai sistemi di elaborazione dei dati bioinformatici;
-          conoscenza delle tecniche e dei metodi di progettazione e realizzazione di sistemi informatici in ambito biomedico;
-          conoscenza di elementi di cultura aziendale e professionale nel settore sanitario e medico.
Il Corso di LM si articola in corsi di insegnamento, attività a scelta dello studente, altre attività e prova finale. I corsi di insegnamento sono organizzati in forma di sola lezione frontale e di lezione frontale integrata da attività di laboratorio. I laboratori sono parte integrante del processo formativo e finalizzati allo sviluppo di specifiche competenze applicative di tipo informatico, biologico, e bioinformatico.
Il corso di LM prevede che una parte dei CFU possano essere acquisiti attraverso il conseguimento e la fruizione di borse Erasmus condotte presso sedi universitarie estere. Il percorso formativo si completa con almeno 22 CFU destinati alla prova finale per consentire allo studente di contestualizzare in una realtà operativa le conoscenze, le tecniche e le abilità acquisite durante il percorso di studi. Il complesso delle conoscenze e competenze specialistiche sopra elencate, acquisite anche sul piano operativo attraverso le attività di laboratorio previste nelle diverse discipline, e corredate dalla produzione di una tesi sperimentale su una tematica di ricerca originale, contribuirà a formare una figura professionale altamente specializzata nel campo delle tecnologie bioinformatiche e biomediche in grado di operare con funzioni di elevata responsabilità in ambito produttivo o in realtà di ricerca e sviluppo pubbliche o private.
Laurea magistrale interateneo in Scienze e tecnologie dei Bio e Nanomateriali Corso a esaurimento (attivi gli anni successivi al primo)
Scienze e Tecnologie dei Bio e Nanomateriali è un nuovo Corso di Laurea Magistrale (biennale), attivato dall'a,a, 2013/14 a Ca’ Foscari , in collaborazione con l’Università di Verona, prime in Italia a proporre un corso in questi due campi alla frontiera della scienza moderna.
 
L’obiettivo del corso è formare laureati con una solida preparazione multidisciplinare in fisica, chimica e biologia e con la capacità di svolgere ruoli di elevata responsabilità nella gestione di processi complessi quali la progettazione, la sintesi e la caratterizzazione di materiali anche di natura biologica. Il percorso formativo comprende insegnamenti sia di base (teorici) che di laboratorio concernenti la preparazione e caratterizzazione di nano e biomateriali. Si approfondiscono, in particolare, le caratteristiche chimico-fisiche, le proprietà e i metodi di preparazione di materiali nanostrutturati e le loro applicazioni.
 
Il corso nasce dall’incrocio delle competenze dell’Università veneziana nel campo delle nanoscienze con quelle in campo biologico dell’Università di Verona e si sviluppa nell’ambiente fertile del Distretto Veneto per le Nanotecnologie, che dal 2003, operando a livello europeo, mette insieme l’imprenditorialità delle aziende hi-tech venete con le competenze delle Università venete e di nuovi centri all’avanguardia come la Nanofabrication Facility (NANOFAB) e lo European Centre for Living Technologies (ECLT). Il Parco Scientifico e Tecnologico veneziano (VEGA) che ospita molti di questi laboratori rappresenta un ambiente ideale per questa fertilizzazione incrociata di idee ed esperienze.
 
Sede amministrativa Università Ca’ Foscari Venezia
Dipartimento di riferimento: Scienze Molecolari e Nanosistemi dsmn@unive.it
Pagina web del corso: www.unive.it/cdl/cm11  
Per iscrizioni e pratiche amministrative: http://www.unive.it

 
Sede didattica Università di Verona
Contatti: dott. Massimiliano Perduca  massimiliano.perduca@univr.it
 
Inserisci la matricola per vedere la tua offerta formativa nell'anno corretto.

Offerta formativa