Laurea magistrale interateneo in Science and technology of Bio and Nanomaterials

Presentazione

Science and technology of Bio and Nanomaterials è un corso di laurea magistrale (biennale), attivato dall'a.a. 2013/14 a Ca’ Foscari , in collaborazione con l’Università di Verona, prime in Italia a proporre un corso in questi due campi alla frontiera della scienza moderna.
Dall'a.a. 2017/18, il corso è erogato in lingua inglese.
 
L’obiettivo del corso è formare laureati con una solida preparazione multidisciplinare in fisica, chimica e biologia e con la capacità di svolgere ruoli di elevata responsabilità nella gestione di processi complessi quali la progettazione, la sintesi e la caratterizzazione di materiali anche di natura biologica. Il percorso formativo comprende insegnamenti sia di base (teorici) che di laboratorio concernenti la preparazione e caratterizzazione di nano e biomateriali. Si approfondiscono, in particolare, le caratteristiche chimico-fisiche, le proprietà e i metodi di preparazione di materiali nanostrutturati e le loro applicazioni.
 
Il corso nasce dall’incrocio delle competenze dell’Università veneziana nel campo delle nanoscienze con quelle in campo biologico dell’Università di Verona e si sviluppa nell’ambiente fertile del Distretto Veneto per le Nanotecnologie, che dal 2003, operando a livello europeo, mette insieme l’imprenditorialità delle aziende hi-tech venete con le competenze delle Università venete e di nuovi centri all’avanguardia come la Nanofabrication Facility (NANOFAB) e lo European Centre for Living Technologies (ECLT). Il Parco Scientifico e Tecnologico veneziano (VEGA) che ospita molti di questi laboratori rappresenta un ambiente ideale per questa fertilizzazione incrociata di idee ed esperienze.
 
Sede amministrativa Università Ca’ Foscari Venezia
Dipartimento di riferimento: Scienze Molecolari e Nanosistemi dsmn@unive.it
Pagina web del corso: www.unive.it/cdl/cm11  
Per iscrizioni e pratiche amministrative: http://www.unive.it

 
Sede didattica Università di Verona
Contatti: dott. Massimiliano Perduca  massimiliano.perduca@univr.it
 

Scheda del corso

Tipo
Corsi di laurea magistrali interateneo
Durata
2 anni
Classe di appartenenza
LM-53 - Classe delle lauree magistrali in scienza e ingegneria dei materiali
Organo di controllo
Collegio Didattico di Biotecnologie
Informazioni
Amministrazione Collegi del Dipartimento di Biotecnologie
Sede
VENEZIA
Obiettivi formativi
Il corso di laurea, che si svolgerà interamente in lingua inglese rispondendo ai requisiti di internazionalizzazione stabiliti dall'Ateneo, ha l'obiettivo di far acquisire allo studente un'approfondita conoscenza dei metodi e contenuti scientifici in campo chimico, fisico e biologico finalizzati allo studio, progettazione e gestione di processi di sintesi, caratterizzazione e applicazione di nano e biomateriali a partire dalle strutture atomiche e molecolari che li compongono. Alla fine del corso di studi, i laureati avranno acquisito una cultura avanzata multidisciplinare nell'ambito della scienza dei materiali, una padronanza del metodo scientifico d'indagine e delle strumentazioni più avanzate di laboratorio per lo studio dei materiali e, in particolare, dei Bio-Nanomateriali. Avranno inoltre acquisito l'abilità di formulare e affrontare problemi complessi in modo innovativo, di progettare e gestire esperimenti complessi che richiedono competenze multi e interdisciplinari. In particolare, lo studente dovrà acquisire la capacità di svolgere ruoli di responsabilità e le conoscenze necessarie per promuovere e organizzare gruppi di lavoro. Infine, il laureato avrà capacità di comunicare in forma scritta o orale informazioni scientifiche e idee a interlocutori, specialisti e non, in lingua inglese. In merito alla descrizione del percorso formativo, nel corso del 1° anno verranno impartiti insegnamenti di tipo teorico relativi alla matematica, alla fisica, alla chimica e alla biologia. In particolare, 24 CFU saranno proposti sotto forma di percorsi ottimizzati per il singolo studente al fine di omogeneizzare le conoscenze teoriche acquisite durante i vari percorsi triennali. Questa impostazione è in accordo con quanto affermato nel D.M. 16 marzo 2007 (Art.6 comma 3), dove si evidenzia di favorire l'iscrizione di studenti in possesso di lauree differenti, garantendo comunque a tutti il raggiungimento degli obiettivi formativi del corso di laurea magistrale. Già nel 1° semestre di studi, gli studenti inizieranno anche le attività di laboratorio, che proseguiranno durante l'intero corso di studi, e che sono configurate per fornire conoscenze sui fondamenti delle tecniche di sintesi dei nanomateriali e dei biomateriali nonché della loro caratterizzazione strutturale, micro/nanoscopica e spettroscopica. Ai corsi di laboratorio saranno affiancati corsi di approfondimento avanzato di metodi computazionali, struttura della materia, biologia molecolare e biochimica, allo scopo di creare una conoscenza multidisciplinare in linea con le più moderne figure di laureato in scienze dei materiali a livello internazionale. Nel corso del secondo anno si approfondiranno, in particolare, le conoscenze relative alle caratteristiche chimico-fisiche, alle proprietà e ai metodi di preparazione di materiali nanostrutturati, nonché al loro utilizzo. In questo anno si svolgerà anche l'attività di Tesi, che potrà essere sviluppata presso le strutture dei Dipartimenti dei due Atenei, enti, università straniere, o presso aziende convenzionate.
Sbocchi professionali
Il corso consente di conseguire l'abilitazione alla professione di ingegnere industriale. Funzione in un contesto di lavoro: Funzioni atte alla produzione e controllo di processi, in aziende che trattano la produzione, il commercio, la trasformazione e lo sviluppo di materiali. La figura professionale potrà svolgere funzioni dirigenziali nonchè collaborare e coordinare i reparti di ricerca e sviluppo all'interno di aziende o di enti pubblici. Competenze associate alla funzione: L'acquisizione, durante l'intero ciclo di studi, di ottime competenze di base nei principali settori della chimica e della scienza dei materiali e di buone competenze in ambito biologico insieme alle capacità applicative per la risoluzione di problemi permettono alle laureate e ai laureati magistrali in Science and Technology of Bio and Nanomaterials di fornire un apporto rilevante nell'ambito lavorativo nel quale saranno chiamati a operare. In particolare: - Conoscono i moderni metodi di sintesi e caratterizzazione dei materiali e sanno gestire la strumentazione di laboratorio. - Hanno capacità di elaborazione dei dati e sanno utilizzare un approccio modellistico sia per lo sviluppo di materiali applicati a sistemi biologici complessi. Sbocchi professionali: Il laureato magistrale in Science and Technology of Bio and Nanomaterials si può inserire in tutti i settori tecnici, compresi i ruoli dirigenziali, di aziende che trattano la produzione, la commercializzazione, la trasformazione e lo sviluppo di materiali. Adeguati sbocchi professionali potranno essere trovati anche in laboratori di ricerca e sviluppo, pubblici e privati, attivi nel campo dello studio e certificazione dei materiali.
Dipartimento di riferimento
Biotecnologie
Macro area
Scienze e Ingegneria
Area disciplinare
Scienze e Ingegneria