Scienze dei Materiali e Nanomateriali

I gruppi che appartengono a tale area si occupano di sintetizzare e caratterizzare materiali anche in dimensione nanometrica con potenziale applicazione in svariati ambiti quali:

  • Illuminazione, bio-imaging e bio-sensing ottico. In tal contesto, vengono progettate molecole e composti inorganici in grado di emettere luce in maniera efficiente.
  • Scienze mediche ed ambientali utilizzando nanoparticelle a base di polimeri biodegradabili approvati dall'FDA per l'uso animale e umano.
  • Nanotecnologie e Nanomedicina. In questo ambito, vengono sviluppate nanostrutture multifunzionali organico-inorganiche e nanomateriali inorganici (anche funzionalizzati in superficie) luminescenti attivati con ioni lantanidi.
Alessandra Maria Bossi
Professore associato
Silvia Lampis
Ricercatore
Adolfo Speghini
Professore associato
Giovanni Vallini
Professore ordinario
Competenze
Argomento Persone Descrizione
Applied biotechnology (non-medical), bioreactors, applied microbiology - Applied biotechnology (non-medical), bioreactors, applied microbiology (vedi classificazione  ERC )
Nanomateriali di origine microbica Silvia Lampis
Giovanni Vallini
L'interesse si concentra sulla sintesi di nanomateriali (nanoparticelle o nanotubi) da parte di microrganismi quali batteri (inclusi actinomiceti) e funghi (sia muffe che lieviti), e sul possibile sfruttamento di queste nanostrutture bio-sintetizzate in diversi campi applicativi (es. in funzione di contrasto alla formazione di patine microbiche superficiali, note come biofilms). Viene data attenzione (1) ai ceppi microbici - sia già disponibili che nuovi - capaci ad esempio di indurre la formazione di nanoparticelle trasformando metalli e metalloidi, e (2) alla comprensione dei meccanismi adottati per la genesi delle nanoparticelle, comprese le condizioni per il controllo del dimensioni.
Biological chemistry - Biological chemistry aderente allo standard  ERC
Materiali e nanomateriali biomimetici Alessandra Maria Bossi
"Preparazione di materiali e nanomateriali polimerici biomimetici, tramite impiego di tecniche di stampo molecolare. Manipolazione delle proprietà dei materiali polimerici. Uso dei materiali polimerici per il riconoscimento selettivo di piccole molecole, peptidi e proteine di interesse clinico e ambientale. Integrazione di detti materiali in sensori (ottici, elettrochimici) e metodi bio/analitici (ELISA, solid phase extraction, MALDI TOF MS)."
New materials: oxides, alloys, composite, organic-inorganic hybrid, nanoparticles - New materials: oxides, alloys, composite, organic-inorganic hybrid, nanoparticles aderente allo standard  ERC
Nanomateriali inorganici luminescenti Adolfo Speghini
Preparazione, indagine strutturale, morfologica e spettroscopica (assorbimento e luminescenza nelle regioni spettrali dell’ultravioletto, visibile e infrarosso) di nanomateriali inorganici, anche di natura colloidale, attivati con ioni lantanidi luminescenti.
Nanostrutture colloidali multifunzionali per applicazioni in biotecnologie e nanomedicina Adolfo Speghini
Sviluppo di nanocompositi organico-inorganici di natura colloidale per la teranostica in biotecnologie e nanomedicina, in particolare per imaging ottico, risonanza magnetica nucleare (MRI), nanotermometria, terapia fototermica e fotodinamica e indagini sulle loro proprietà funzionali.
Surface modification - Surface modification aderente allo standard  ERC
Funzionalizzazione superficiale di nanomateriali inorganici Adolfo Speghini
Attacco chimico di leganti o composti sulla superficie di nanomateriali inorganici per conferire funzionalità aggiuntive (es. solubilità, stabilità colloidale, biocompatibilità, bioconiugazione, targeting, sensing, rilascio controllato di sostanze).
Gruppi di ricerca
Nome Descrizione URL
Biotecnologie Microbiche e Microbiologia Ambientale Responsabile: Prof. Giovanni Vallini - Sede: Ca' Vignal 2, Verona
Imprintig molecolare Responsabile: prof.ssa Alessandra M. Bossi – Referente sicurezza: Alessandra M. Bossi
Metodologie Biochimiche e Stampo molecolare Preparazione di materiali bio/mimetici per applicazioni bio/analitiche, sensori, separazioni
Nanomateriali Responsabile: prof. Adolfo Speghini – Referente sicurezza: Erica Viviani

Attività

Strutture