JP2015 - Ingegneria enzimatica per la valutazione della qualità dell'olio d'oliva

Data inizio
1 gennaio 2016
Durata (mesi) 
24
Dipartimenti
Biotecnologie
Responsabili (o referenti locali)
Dominici Paola
Parole chiave
JOINT PROJECT, PROTEIN ENGINEERING, ALDEHYDE DEHYDROGENASE, OLIVE OIL, SUBSTRATE SPECIFICITY, ENZYME-BASED BIOSENSOR, OLIVE OIL, EVOO

PREMESSA
L’olio d’oliva, una miscela di mono-, di- e trigliceridi, e’ considerato una delle migliori fonti di acidi grassi e antiossidanti naturali. Le sue proprietà nutrizionali, il gusto eccellente e l’aroma sono di alto valore per gli effetti positivi sulla salute umana. La condizione piu’ importante che contribuisce alla salubrità dell’olio extra-vergine di oliva (EVO) e’ che esso non sia adulterato, e in particolare non rancido. L’olio EVO perde le sue proprietà benefiche se ossidato, sottoposto ad eccessivo riscaldamento o esposizione al sole, condizioni che portano alla degradazione di molti dei suoi componenti, rendendoli funzionalmente inattivi. Non c’è un singolo tipo di molecola che segnala la rancidità dell’olio, ma è la combinazione di certi componenti a segnalare che l’olio e’ rancido. Tuttavia, alcune aldeidi a catena media e lunga sia sature che insature sono associate con la rancidità.

OBIETTIVI
Obiettivo di questo progetto e’ sviluppare un metodo per valutare la presenza di questi composti (aldeidi) nell’olio. Un biosensore rapido, economico ed accurato per tale analisi rappresenterebbe un utile strumento all’industria olearia. Pertanto, lo scopo principale del progetto e’ sviluppare un biosensore elettrochimico a riconoscimento catalitico.

PROCEDIMENTO
Per tale scopo si intendono utilizzare specifiche aldeide deidrogenasi NAD+ dipendenti in forma wild-type e mutata che possiedano attivita’ nei confronti delle aldeidi comunemente riscontrate nell’olio a diversi gradi di irrancidimento. Le caratteristiche che tale biosensore dovrebbe possedere includono: basso costo, essere accurato, facile da assemblare e da usare e abbastanza robusto da poter essere utilizzato ‘in field’.

MAIN PARTNER
Consorzio di Tutela Olio Extra Vergine di Oliva Garda D.O.P.

Enti finanziatori:

Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento

Partecipanti al progetto

Paola Dominici
Professore ordinario
Aree di ricerca coinvolte dal progetto
Biotecnologie vegetali
Applied genetic engineering, transgenic organisms, recombinant proteins, biosensors

Attività

Strutture