JP2012 - Caratterizzazione della segnalazione di NO nel meccanismo di difesa della morte cellulare ipersensibile delle piante e creazione di nuovi donatori di NO per le piante.

Data inizio
1 gennaio 2012
Durata (mesi) 
24
Dipartimenti
Biotecnologie
Responsabili (o referenti locali)
Bellin Diana
Parole chiave
JOINT PROJECT, RESISTANCE TO PATHOGENS, NITRIC OXIDE (NO), SIGNALING, CELL DEATH, FOOD PRODUCTION

PREMESSA
La risposta ipersensibile (HR) è un efficiente e rapido meccanismo di difesa che induce la formazione di lesioni necrotiche al sito di infezione bloccando l’infezione del patogeno. La morte cellulare che si sviluppa nell’ambito dell’HR è modulata dalla molecola segnale ossido nitrico (NO), ma i pathway che regolano questo fenomeno sono ancora poco conosciuti. Una maggiore comprensione dei meccanismi di difesa naturali della pianta è auspicabile nell’ottica dello sviluppo di una agricoltura sostenibile.

PROCEDIMENTO
Pertanto, in collaborazione con Noxamet s.r.l., che si occupa della produzione di molecole donatrici di NO ed è interessata ad una maggiore comprensione del signaling dell’NO in pianta allo scopo di identificare nuovi settori di mercato, ci proponiamo di studiare il meccanismo responsabile della morte cellulare ipersensibile mediata da NO, o approfondendo le conoscenze di pathway coinvolti già identificati, o identificandone di nuovi. A questo scopo ci avvantaggeremo di materiale genetico innovativo, sviluppato nel nostro laboratorio. Una caratterizzazione approfondita di questo materiale genetico ci consentirà di focalizzarci su mutanti la cui mutazione influenza in modo specifico il signaling a valle dell’NO nella risposta ipersensibile. Combinando informazioni sul signaling dell’NO e sui processi coinvolti nella morte cellulare ipersensibile disponibili dalla letteratura con le nuove informazioni ottenute nell’ambito del nostro studio da analisi di espressione genome-wide effettuate sui mutanti selezionati, identificheremo e caratterizzeremo i pathway coinvolti in questo processo.

RISULTATI
Infine, insieme al nostro partner industriale Noxamet s.r.l., e grazie alla nostra specifica competenza sulle risposte molecolari in pianta all’NO, lavoreremo ad un obiettivo di ricerca applicata, ottimizzando le caratteristiche chimiche di molecole innovative donatrici di NO basate su complessi di metalli per un loro utilizzo in pianta in diversi contesti fisiologici.

MAIN PARTNER
Noxamet s.r.l.

Enti finanziatori:

Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento

Partecipanti al progetto

Diana Bellin
Professore associato

Attività

Strutture