JP2012 - Sviluppo di nuove procedure per ottenere integratori innovativi a base di fitocomposti e microrganismi.

Data inizio
1 gennaio 2013
Durata (mesi) 
12
Dipartimenti
Biotecnologie
Responsabili (o referenti locali)
Felis Giovanna
Parole chiave
JOINT PROJECT, FOOD SUPPLEMENTS, PHYTOCOMPOUNDS, LACTIC ACID BACTERIA, METABOLOMICS, PROBIOTICS

PREMESSA
Molti vegetali sono noti nella farmacopea popolare per il trattamento di diverse affezioni. Ciò trova ragione nel fatto che le piante contengono un gran numero di principi attivi biodisponibili, alcuni dei quali già noti e sfruttati, che possono essere estratti e inclusi in formulazioni standardizzate adatte a diversi tipi di somministrazione e uso. Un ulteriore sviluppo nel settore degli integratori a base di fitocomposti può venire dallo sfruttamento delle capacità metaboliche di microrganismi adatti. Questa azione è duplice: è possibile progettare innovativi processi di fitomacerazione e bioestrazione dei composti che siano efficaci e maggiormente sostenibili rispetto a estrazioni con solventi per aumentare la biodisponibilità dei composti di interesse; inoltre, l’abbinamento di microrganismi con attività probiotica coerente con i principi attivi vegetali può portare allo sviluppo di nuovi prodotti con azione più incisiva.

OBIETTIVI
Per studiare la possibilità di ottenere nuovi integratori contenenti fitocomposti di interesse si propongono quindi quattro attività di studio e ricerca teorico-sperimentale con l’obiettivo finale di realizzare un prototipo e brevettarlo riguardo procedure e prodotti innovativi, per la successiva validazione clinica e la commercializzazione finale. Le attività riguarderanno:
  1. caratterizzazione e selezione dei microrganismi da utilizzare per macerazione e fitoestrazione, sulla base dei vegetali scelti dall’azienda partner;
  2. allestimento di prove di fitoestrazione e valutazione dei risultati del processo con approccio metabolomico;
  3. Selezione di microrganismi probiotici noti, la cui attività documentata sia coerente con quella dei fitocomposti in esame e allestimento di prove di crescita per valutare la compatibilità tra estratto matrice vegetale e microrganismo;
  4. Definizione dei parametri per l’allestimento del prototipo di processo e della domanda brevettuale.

MAIN PARTNER
WIZ Chemicals srl di socio unico

Enti finanziatori:

Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento

Partecipanti al progetto

Giovanna Felis
Professore associato

Attività

Strutture