JP2015 - Valorizzazione di linee di orzo iper-­‐accumulatrici di beta-­‐glucani: dalla caratterizzazione molecolare alla realizzazione di una bevanda a scopi salutistici

Data inizio
1 aprile 2016
Durata (mesi) 
24
Dipartimenti
Biotecnologie
Responsabili (o referenti locali)
Avesani Linda
Parole chiave
JOINT PROJECT, BARLEY CULTIVARS, B-­‐GLUCANS ACCUMULATION, CEREAL CONSUMPTION, CHRONIC HEALTH PROBLEMS, ENDOSPERM BARLEY DEVELOPMENTAL STAGE

OBIETTIVI
Il progetto Beta-Glucans  Barley‐drink (BB-drink) ha come obiettivo la caratterizzazione di varieta di orzo esprimenti alti livelli di beta-glucani, attraverso l’analisi dell’espressione di geni coinvolti direttamente e indirettamente nel pathway biosintetico ed attraverso l’analisi quantitativa e qualitativa dei beta‐glucani accumulati. Le varieta di orzo caratterizzate dall’espressione di elavati livelli di beta‐glucani, sono il risultato di un programma di miglioramento genetico classico della ditta Agroalimentare Suda SpA.

PROCEDIMENTO
I β-glucani sono dei polisaccaridi lineari costituiti da molecole di glucosio unite insieme mediante legami glicosidici β(1‐3) e β(1‐4), e nell’orzo si accumulano nella parete delle cellule dell’endosperma della cariosside. I β‐glucani sono i maggiori componenti della frazione solubile della fibra della farina d’orzo e come tali esercitano sull’ organismo umano, una serie di effetti benefici quali il rallentamento dello svuotamento gastrico e l’incremento della peristalsi intestinale. Numerose evidenze sperimentali, negli ultimi anni, hanno evidenziato il ruolo dei β-glucani dell’orzo anche nel contenimento del livello di colesterolo e di glucosio ematico nell’uomo e in animali da laboratorio. Di recente, infatti, i β-glucani dell’orzo hanno ricevuto il giudizio positivo della Food and Drug Administration (FDA) e dell’European Food Safety Authority (EFSA) che, sulla base di evidenze scientifiche, hanno confermato la relazione causa‐effetto tra il consumo di β-glucani da orzo e il mantenimento di normali concentrazioni di colesterolo nel sangue.

La caratterizzazione di linee di orzo alte esprimenti ha lo scopo di determinare la curva di accumulo di (1,3;1,4)-beta‐glucani nelle pareti dell’endosperma di cariossidi di orzo dalla fioritura alla raccolta, di valutare gli effetti delle pratiche agronomiche sul loro livello e in fase finale di definire un protocollo per l’estrazione e solubilizzazione compatibile con l’uso alimentare dell’estratto.

MAIN PARTNER
Agroalimentare SUD Spa

Enti finanziatori:

Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento

Partecipanti al progetto

Linda Avesani
Professore associato

Attività

Strutture