JP2015 - Approcci trascrittomici per lo studio dell’apirenia in vite da tavola

Data inizio
1 marzo 2016
Durata (mesi) 
24
Dipartimenti
Biotecnologie
Responsabili (o referenti locali)
Zenoni Sara
Parole chiave
JOINT PROJECT, GRAPE, TRANSCRIPTOMIC, SEEDLEES, BREEDING, VVAGLI11

PREMESSA
Negli ultimi anni le aziende italiane produttrici di uva da tavola si trovano in una crescente sofferenza
per l’incapacità di soddisfare le esigenze dei mercati esteri. Ciò è principalmente dovuto alla forte
riduzione delle aree coltivate e alla crescente domanda di uva da tavola senza semi, la cui produzione in Italia rappresenta solo il 10%.
Per queste ragioni, le imprese italiane chiedono agli istituti di ricerca di creare processi innovativi in
grado di competere alle nuove sfide del settore dell'uva da tavola. In quest’ambito, la selezione assistita da marcatori (MAS) rappresenta un enorme potenziale per migliorare l'efficienza e la precisione nella coltivazione della vite. I progressi ottenuti negli studi di mappatura genetica hanno permesso, infatti, di stabilire che il gene MADS-box VvAGL11 rappresenti il principale candidato del carattere dell’apirenia.
Tuttavia, nonostante la stretta associazione tra apirenia e VvAGL11, l'esatto ruolo di questo gene durante lo sviluppo del seme non è ancora stato dimostrato.

OBIETTIVI
Il presente progetto si propone di caratterizzare funzionalmente il gene VvAGL11 al fine di
comprendere più dettagliatamente le basi molecolari del carattere di qualità dell’apirenia.


PROCEDIMENTO
Sarà studiato dettagliatamente il profilo di espressione di VvAGL11 durante la formazione del seme
mediante ibridazione in situ per valutarne l'espressione a livello cellulare. Saranno condotte analisi
trascrittomiche in uve da tavola con e senza semi e su foglie della varietà Sultana in cui il gene
VvAGL11 sarà espresso ectopicamente tramite espressione transiente. Questi studi permetteranno di
individuare geni regolati da VvAGL11 e di definire vie metaboliche alterate in uve apirene. Tutte
queste informazioni rappresenteranno un punto di partenza fondamentale per l’individuazione di altri
marcatori in grado di discernere individui con diversi gradi di apirenia e per selezionare nuove varietà
senza semi e con altre caratteristiche agronomiche di interesse.

MAIN PARTNER
Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’analisi dell’Economia Agraria

Enti finanziatori:

Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento

Partecipanti al progetto

Sara Zenoni
Professore associato

Attività

Strutture