JP2018 - Sviluppo di un sistema innovativo indoor per la produzione di astaxantina

Data inizio
15 ottobre 2019
Durata (mesi) 
36
Dipartimenti
Biotecnologie
Responsabili (o referenti locali)
Ballottari Matteo
Parole chiave
JOINT PROJECTS, ASTAXANTHIN, MICROALGAE, VERTICAL FARMING, PHOTOSYNTHESIS, ARTIFICIAL INTELLIGENCE, BIOMASS

OBIETTIVI
Questo progetto mira a sviluppare una piattaforma di produzione innovativa e commercialmente competitiva per l’astaxantina, un potente antiossidante utilizzato in diversi campi, dalla nutraceutica alla produzione di integratori alimentari e mangimi.

PROCEDIMENTO
Il mercato dell'astaxantina è stato stimato raggiungere 2,57 miliardi di dollari entro il 2025. Ad oggi, la produzione e la purificazione di grandi quantità di astaxantina sono ancora difficili, rendendo questa procedura molto costosa a causa della difficoltà di estrazione di questo carotenoide da Haematococcus pluvialis, la principale microalga usata per la sua produzione. La presenza di pareti cellulari rigide nelle specie algali utilizzate influenza tuttavia negativamente la resa e la qualità dei composti bioattivi recuperati. Inoltre, Haematococcus pluvialis è molto più difficile da coltivare, riducendo così la produzione potenziale di astaxantina. Per superare questi ostacoli tecnici, piattaforme alternative per la produzione di astaxantina o sistemi di coltivazione alternativi sono necessari per arrivare ad un sistema commercialmente valido per produrre composti di alto valore come l’astaxantina, benefici per la salute umana. A questo scopo, questo progetto di ricerca ha l'obiettivo di integrare nuovi ceppi di microalghe sviluppati presso l'Università di Verona con un innovativo sistema di coltivazione interno sviluppato presso il partner industriale TORMEC AMBROSI srl. L'alga verde Chlamydomonas reinhardtii, con un aprete cellulare più debole rispetto ad altre specie, è stata geneticamente modificata per produrre costitutivamente un alto livello di astaxantina, mentre ceppi mutanti di H. pluvialis sono stati selezionati per una produzione di astaxantina più efficiente.

RISULTATI
La produttività dell'astaxantina di questi ceppi sarà quindi testata e potenziata coltivandoli all’interno del sistema di coltivazione BABYLON-ALGAE presso il partner industriale basato sul controllo automatico dei diversi parametri di crescita.

MAIN PARTNER
INDASTAX
 

Enti finanziatori:

Finanziamento: assegnato e gestito dal Dipartimento

Partecipanti al progetto

Matteo Ballottari
Professore associato
Aree di ricerca coinvolte dal progetto
Plant Sciences

Attività

Strutture