Biotecnologie in neuroscienze (2011/2012)

Corso disattivato

Codice insegnamento
4S000670
Crediti
6
Coordinatore
Marina Bentivoglio
Settore disciplinare
BIO/17 - ISTOLOGIA
Lingua di erogazione
Italiano
L'insegnamento è organizzato come segue:
Attività Crediti Periodo Docenti Orario
Teoria 5 II semestre Marina Bentivoglio, Raffaella Mariotti
Laboratorio 1 II semestre Marina Bentivoglio

Orario lezioni

Obiettivi formativi

Il corso si prefigge di fornire agli studenti le conoscenze relative all’uso di biotecnologie nel campo delle neuroscienze, con particolare riferimento allo studio fisiopatologico del sistema nervoso centrale, a tecniche cellulari e biomolecolari di interesse neurobiologico, a modelli di malattie neurologiche, ad approcci terapeutici

Programma

frequenza alle lezioni: non obbligatoria ma fortemente consigliata


- Principi di organizzazione morfofunzionale del tessuto nervoso.
- Il neurone: componenti strutturali e polarizzazione
- Attività ligando-recettore dei neurotrasmettitori e meccanismi di trasduzione del segnale a livello di membrana.
- Caratteristiche della trasmissione sinaptica
- Cellule gliali (astrociti, microglia, oligodendroglia, cellule di Schwann) e rapporti intercellulari nel sistema nervoso
- Morte neuronale e regolazione genica dell’apoptosi
- La barriera emato-encefalica: meccanismi di regolazione, alterazioni patologiche ed approcci biotecnologici
- Sviluppo del sistema nervoso centrale, migrazione neuronale e regolazione genica
- Principi di organizzazione di sistemi sensoriali, programma motorio, elaborazione cognitiva.
- Meccanismi patofisiologici di malattia del sistema nervoso
- Modelli sperimentali di malattie neurologiche
- Proteine fluorescenti e loro applicazione allo studio del sistema nervoso
- Cellule staminali, progenitrici e tessuto nervoso
- Meccanismi riparativi nel sistema nervoso
- Approcci allo studio di espressione di geni nel sistema nervoso centrale
- Studi in vitro e approcci biotecnologici
- Terapie geniche
- Terapie cellulari

Modalità d'esame

orale


Testo consigliato:Eric R. Kandel, James H. Schwartz, Thomas M. Jessell: Principi di neuroscienze