Oncologia molecolare (2006/2007)

Corso a esaurimento

Codice insegnamento
4S00273
Docente
Aldo Scarpa
crediti
2
Settore disciplinare
- - -
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
2° Sem dal 1-mar-2007 al 8-giu-2007.

Orario lezioni

Obiettivi formativi

L'obiettivo del corso è di fornire allo studente le conoscenze dei meccanismi fondamentali alla base dei processi patologici umani e neoplastici in particolare.
Sarà fornita, attraverso esempi pratici, una panoramica delle applicazioni pratiche dei recenti progressi della patologia molecolare, considerando gli aspetti di ricerca ma anche clinico-diagnostici e le implicazioni prognostiche e terapeutiche.

Programma

1. Panoramica delle neoplasie umane.
A. Tumori solidi e leucemie. Tumori epiteliali e mesenchimali.
B. Eziologia. Fattori ambientali e genetici.
C. Neoplasie benigne vs. maligne.
D. La trasformazione e progressione neoplastica (es., iperplasia, displasia, adenoma, carcinoma, metastasi).
E. Ruolo della angiogenesi.

2. Aspetti molecolari della oncogenesi. (1)
A. Oncogeni e geni soppressori tumorali.
B. La patogenesi molecolare dei tumori epiteliali è diversa da quella dei tumori mesenchimali.
C. Eventi epigenetici e neoplasie: aspetti molecolari della metilazione del DNA e della acetilazione degli istoni; gli eventi epigenetici come strumento di diagnosi, terapia e follow-up in oncologia.

3. Aspetti molecolari della oncogenesi. (2)
A. La cellula neoplastica è immortale (ruolo delle telomerasi)
B. Le principali 'pathways' coinvolte nella oncogenesi.
C. Le 'pathways ' Ras, p53, Rb, PP2A

4. Leucemia, linfoma.
A. Classificazione.
B. Patogenesi molecolare.
C. Aspetti molecolari nella diagnosi, terapia e follow-up.

5. Tecniche di laboratorio in oncologia molecolare.
A. Analisi delle alterazioni genetiche. (Mutazioni, traslocazioni/alterazioni cromosomiche, eventi epigenetici, microarray di espressione)
B. Analisi delle alterazioni della espressione proteica (immunoistochimica, array tissutali e acceni di proteomica).

6. Marcatori molecolari utilizzati in oncologia.
A. Scoperta.
B. Marcatori proteici (e.g. PSA). Marcatori genetici (es, microsatelliti).

7. Sindromi da predisposizione al cancro. HNPCC, APC, MEN, VHL, FAMM.
A. Aspetti molecolari.
B. Utilità dello screening molecolare nella diagnosi e management clinico.

8. Ruolo degli agenti infettivi nelle neoplasie umane.
A. Papilloma virus, EBV, virus epatite B e C.
B. Batteri e oncologia (helicobacter)
C. Batteri e malattie infiammatorie croniche (Acetinobacter)
D. Diagnostica molecolare e utilità clinica.

Modalità d'esame

COLLOQUIO ORALE