Fondamenti di etica per le biotecnologie (2020/2021)

Codice insegnamento
4S007420
Docente
Carlo Chiurco
Coordinatore
Carlo Chiurco
crediti
6
Settore disciplinare
M-FIL/03 - FILOSOFIA MORALE
Lingua di erogazione
Italiano
Sede
VERONA
Periodo
II semestre dal 1-mar-2021 al 11-giu-2021.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

L’etica è la parte della filosofia che studia i fondamenti e gli scopi dell’agire umano: con le sue azioni, l’uomo costruisce il proprio posto e il proprio senso “nel” mondo, ma opera anche un continuo mutamento del senso stesso “del” mondo. La scienza occidentale è appunto il mutamento più grandioso mai operato dall’uomo sul senso del mondo, e proprio per questo ha implicazioni etiche di fondamentale importanza. Lo studente acquisirà una conoscenza di base delle nozioni principali dell’etica e del suo lessico concettuale. Acquisirà inoltre una conoscenza di base delle più importanti questioni etiche e bioetiche inerenti alla ricerca scientifica, con particolare riguardo per la ricerca biologica inerente ai tre curricula in cui si suddivide il corso di studi. Avrà inoltre acquisito una capacità sufficiente di analisi, giudizio ed espressione per orientarsi in modo autonomo in tali questioni.

Programma

Il corso sarà diviso in quattro parti:
Nella prima, a carattere introduttivo, si affronteranno le seguenti tematiche: cos'è la filosofia (quale sia il suo scopo, il suo campo d'indagine, la sua metodologia), qual è il suo rapporto con la scienza, cos'è l'etica.
Nella seconda, sempre a carattere introduttivo, si tratteranno dei lineamenti di storia dell'etica occidentale. In queste prime due parti si potranno utilizzare letture commentate da brani di autori, sempre seguite da discussione in aula.
Nella terza parte, si affronterà il tema della bioetica, cos'è e quali sono le sue linee guida fondamentali.
Nella quarta parte si affronteranno casi specifici (case studies) a carattere bioetico, con particolare riferimento al CRISPR, a temi di etica ambientale, e di bioetica medica. I casi saranno commentati e discussi in aula, e gli studenti saranno invitati a fornire il loro contributo in forma individuale o di gruppo, e a discuterlo in aula.
Le lezioni potranno avvalersi di supporti multimediali (power point, proiezioni di film).
I file audio (o video) delle lezioni costituiscono materiale d'esame.

METODI DIDATTICI

Le lezioni verranno effettuate in presenza fisica e/o virtuale coi mezzi forniti dall’ateneo (nel caso si protragga l’attuale stato di emergenza). Esse prevedono la lettura e la discussione di opere o brani appartenenti a diverse epoche e autori, anche con l’utilizzo di slide e/o la proiezione di opere cinematografiche, nonché il commento e la discussione in aula di casi di studio a carattere bioetico, con particolare riguardo agli ambiti delle biotecnologie, in cui gli studenti saranno invitati a fornire il loro contributo in forma individuale o di gruppo, e a discuterlo in aula.
Il fine è l’apprendimento da parte dello studente delle seguenti conoscenze:
cos’è la filosofia, cos’è l’etica, cos’è la bioetica, la differenza e il rapporto tra filosofia e scienze empiriche, le linee fondamentali dell’etica occidentale;
e delle seguenti competenze:
capacità di giudizio autonomo e critico in merito a questioni etiche e bioetiche, con particolare riguardo agli ambiti delle biotecnologie, capacità di formulare il proprio giudizio adoperando una terminologia critico e filosoficamente corretta.
Non è previsto un diverso percorso di studio per gli studenti non frequentanti.
Oltre allo studio dei testi, è obbligatorio l’ascolto dei file audio (o video) delle lezioni caricati sulla piattaforma e-learning di ateneo.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Adriano Pessina Bioetica. L'uomo sperimentale (Edizione 3) Pearson 2020 Sono da studiare i capitoli 1, 2, 5 (solo i paragrafi 1-3), 6, 8.

Modalità d'esame

L'esame finale consiste in una prova orale sugli argomenti del corso. Gli studenti sono invitati a produrre un elaborato durante il corso e a discuterlo in aula: in tal caso, l'elaborato concorrerà alla determinazione del voto finale.