Tecniche viticole e meccanizzazione - TECNICHE VITICOLE (2019/2020)

Codice insegnamento
4S006107
Docente
Giovanni Battista Tornielli
crediti
6
Settore disciplinare
AGR/03 - ARBORICOLTURA GENERALE E COLTIVAZIONI ARBOREE
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
II semestre dal 2-mar-2020 al 12-giu-2020.

Per visualizzare la struttura dell'insegnamento a cui questo modulo appartiene, consultare * organizzazione dell'insegnamento

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Il corso presenta le diverse tecniche colturali adottate in viticoltura, ne esamina le problematiche e i riflessi sulla produttività e la qualità. In particolare, il corso prende in esame le modalità dell'impianto del vigneto, le diverse forme d’allevamento della vite e i sistemi di potatura, le tecniche di gestione del suolo dei vigneti, le tecniche di irrigazione dei vigneti, la nutrizione minerale della vite con particolare riferimento ai sistemi di fertilizzazione al suolo e per via fogliare, la gestione della chioma, le modalità di vendemmia.

Programma

Lezioni frontali (5CFU). Il programma del corso di Tecniche viticole prevede una parte di lezioni frontali nelle quali vengono affrontate le diverse tematiche che attengono le scelte operative e le modalità per l'esecuzione delle tecniche di gestione ordinaria agronomica del vigneto:
- Criteri per la progettazione e per l’impianto; fattori da considerare nella scelta del sito: fattori ecologici, caratteristiche del terreno, della giacitura, dell'esposizione e pendenza, profondità, tessitura, struttura e composizione. Preparazione del terreno: livellamento e sbancamento, scasso, affinamento, descrizione dei sistemi drenanti, concimazione di fondo pre-impianto.
- La disposizione dei filari (es. rittochino, cavalcapoggio, girapoggio) e i criteri di adozione di determinate densità d'impianto.
- Scelta del materiale di propagazione della vite (varietà e portinnesti), modalità impiantistiche, materiali per la realizzazione dell'impianto del vigneto.
- Principali forme d’allevamento della vite (Alberello, Guyot, Cordone speronato, Sylvoz, Casarsa, Cordone libero, Pergole, Sistema raggi o Bellussi, Tendone, G.D.C., Lyra), e relativi sistemi di potatura (fondamenti fisiologici e agronomici), inclusa la potatura minima e semiminima.
- Modalità di gestione del vigneto: gestione della chioma e illustrazione degli interventi al verde (sfogliatura, scacchiatura, cimatura, sfemminellatura, spollonatura, diradamento dei grappoli); il concetto di equilibrio vegeto-produttivo.
- Irrigazione; nutrizione; gestione del suolo (lavorazioni meccaniche, diserbo chimico, inerbimento controllato).
- Metodi di raccolta.
- Cenni di tecniche vivaistiche e di viticoltura di precisione.

Esercitazioni (1CFU): le esercitazioni pratiche vengono effettuate in vigneto ed in relazione all'epoca fenologica in cui si tengono, vengono esaminati i diversi aspetti dell'impiantistica viticola, le tecniche colturali applicate e la correttezza o meno delle operazioni effettuate.

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Enzo Corazzina Coltivare la vite Edizioni L'informatore Agrario 2018 978-88-7220-353-8
Alberto Palliotti, Stefano Poni, Oriana Silvestroni MANUALE DI VITICOLTURA (Edizione 1) Edagricole - New Business Media 2018 978-88-506-5533-5
P.R. Dry and B.G. Coombe Viticulture Volume 2 – Practices Winetitles 1995 978-1-875130-01-6

Modalità d'esame

L’esame finale è orale sia per gli studenti frequentanti sia per i non frequentanti e ha l’obiettivo di verificare le conoscenze degli argomenti analizzati durante il corso.
La prova di esame orale verterà sugli argomenti trattati a lezione (disponibili nel materiale didattico distribuito e nei testi di consultazione). Lo studente sarà valutato in base a: (i) conoscenza e approfondimento degli argomenti trattati; (ii) capacità espositiva; (iii) correttezza di linguaggio tecnico-scientifico.