Bachelor's degree in Biotechnology

Bioteconologie

Overview

The course offers a basic preparation in the field of biotechnology in both theoretical and experimental aspects. The graduate will be able to critically perform experimental biotechnological procedures, learning the correct use of the appropriate instruments, analyzing and integrating the information obtained.
These competences will be achieved through the study of basic scientific subjects including mathematics, physics, chemistry and biology, along with subjects able to provide molecular and cellular knowledge of biological systems as well as an adequate technological culture and skills for biological data management by informatics tools.
The training also includes specific courses in the agri-food, environmental-industrial-bioresources, and molecular-medical sectors. In support of traditional teaching, the course includes intense laboratory activity in all the years of the course and a final internship to be held at a university laboratory or accredited company.
The course aims to train competent professionals in the biotechnological and related fields (biological, biochemical, microbiological).
The employment opportunities mainly concern the chemical and chemical-pharmaceutical industry, public and private research laboratories in the health, agri-food and environmental sectors and technology transfer and services companies.
The degree course in Biotechnology is scheduled access with admission test.
For the academic year 2018/19 the available places are 120.
The admission test includes questions in Mathematics, Physics, Chemistry and Biology.
In the event that a student is admitted to the course having obtained an overall score of less than 6 in the two tests of Mathematics and Physics and overall less than 4 in the two tests of Chemistry and Biology, additional learning requirements (OFA) must be completed within the first year of the course.

Degree representative: Prof.ssa Tiziana Pandolfini
 

Degree programme annual factsheet (SUA-CdS)

As part of the Quality Assurance system, complete, updated and easily available information on objectives, study plan, resources used and results achieved for each degree programme is made available through the SUA-CdS - Scheda Unica Annuale del Corso di Studio (Degree programme annual factsheet). This includes an Overview and three public sections (Learning Objectives, Student Experience, Learning Outcomes) which together provide a wide range of information about each degree programme. The SUA-CdS also contains an administrative section (Administration and Quality Management) that is for internal use only.

The Degree programme annual factsheet (SUA-CdS), which is currently available only in Italian, is a valuable tool that can be used by the University to design, implement and reorganise, as well as to evaluate, each degree programme. However, the SUA-CdS factsheet is also useful for students, to help them choose the right programme of study.
 

Course details

Degree type
Bachelor
Duration
3 years
Degree class
L-2 - Classe delle lauree in biotecnologie
Supervisory body
Collegio Didattico di Biotecnologie
Programme Director
Diana Bellin
Information
Amministrazione Collegi del Dipartimento di Biotecnologie
Teaching and course administration
Operational unit Science and Engineering Teaching and Student Services Unit
Location
VERONA
Learning outcomes
Il Corso di Laurea in Biotecnologie si prefigge di fornire conoscenze di base ed avanzate dei sistemi biologici e competenze tecnologiche che permettano al laureato di esercitare attività di ricerca e sviluppo nei diversi settori biotecnologici.
Obiettivo specifico del percorso formativo è preparare laureati con solide conoscenza di base di sistemi biologici interpretati in chiave cellulare e molecolare, in grado di realizzare strumenti concettuali e tecnici volti ad utilizzare o modificare cellule al fine di ottenere beni e servizi. L'applicazione di queste conoscenze viene indirizzata al settore delle biotecnologie della salute (ambito medico e alimentare) e allo sfruttamento delle risorse vegetali e microbiche ai fini industriali, agrari e ambientali. Il laureato deve altresì possedere solide competenze informatiche e linguistiche per la gestione
dell'informazione e della comunicazione ed aver acquisito esperienze professionali che facilitino l'operatività nel mondo del lavoro.
Per gli scopi indicati, il Corso di Laurea:
fornisce le conoscenze matematiche, statistiche, fisiche, informatiche e chimiche sulle quali fondare l'acquisizione delle conoscenze molecolari e cellulari dei sistemi biologici; fornisce gli elementi culturali e tecnologici per acquisire una reale operatività professionale, anche in settori applicativi diversi; integra la preparazione tecnico-scientifica con conoscenze linguistiche; prevede l'obbligo di tirocini formativi presso aziende o laboratori nazionali ed esteri.
Questi obiettivi vengono perseguiti predisponendo un corso di laurea basato prevalentemente su insegnamenti fondamentali ai quali sono attribuiti un congruo numero di crediti. Gli insegnamenti si susseguono nel triennio in modo che l'apprendimento degli aspetti di base dei vari ambiti sia finalizzato alla costruzione delle competenze operative ed applicative, obiettivo che si raggiunge O anche con la possibilità, al terzo anno, di scegliere tra tre diversi curricula.
I tre curricula prevendono l'approfondimento di tematiche inerenti l'applicazione delle biotecnologie rispettivamente alla produzione vegetale e qualità alimentare; all'ambito del risanamento ambientale e sfruttamento delle biorisorse; allo sviluppo di metodologie molecolari in biomedicina.
La formazione culturale viene ottenuta sia attraverso l'insegnamento ex-cathedra, sia attraverso attività di laboratorio assimilabile a quella che viene svolta nella realtà del lavoro biotecnologico.
Un elemento qualificante nel processo formativo del biotecnologo è rappresentato infatti dalla possibilità di acquisire, attraverso la corretta pratica di laboratorio, la metodologia del lavoro scientifico. A tale scopo, tra le attività formative nei diversi settori disciplinari, sono previste attività di laboratorio per un considerevole numero di crediti complessivi.
Il Dipartimento dispone di laboratori didattici progettati per dare la possibilità allo studente di lavorare in piccoli gruppi, sotto la guida di docenti. Le attrezzature presenti nei laboratori coprono un vasto spettro delle più moderne tecniche nell'ambito dell'ingegneria cellulare, della genomica e della proteomica.
Le esercitazioni in laboratorio sono fondamentali per l'inserimento immediato nell'azienda o in generale negli ambienti di lavoro: i laureati debbono infatti saper gestire le attrezzature caratterizzanti un laboratorio biotecnologico.
Career prospects
A) Biotecnologo junior nei settori chimico-farmaceutico, sanitario medico e veterinario, agroalimentare

Funzione in un contesto di lavoro:

Il laureato sarà in grado di:
partecipare ad attività di ricerca, gestire attrezzare di laboratorio, elaborare rapporti tecnico-scientifici, operare nel controllo di qualità.

Competenze associate alla funzione:

Il laureato in Biotecnologie possiede:
- conoscenza di base dei sistemi biologici in chiave molecolare e cellulare;
- capacità di applicare tecniche del DNA ricombinante
- padronanza delle metodologie biochimiche
- analisi statistica di dati biologici
- conoscenza delle metodologie analitiche in microbiologia
- capacità di consultazione e utilizzo banche dati biologici

Sbocchi occupazionali:

I laureati in Biotecnologie si distribuiranno in settori eterogenei quali:
- strutture di ricerca pubbliche e private nei settori medico-veterinario e agro-alimentare;
- industria chimica e chimico-farmaceutica;
- informatori e divulgatori scientifici;
- società di trasferimento tecnologico;
- società di servizi;
- proseguimento in cicli successivi di studio (laurea magistrale)

B) Biotecnologo junior nei settori della produzione vegetale, ambientale e delle biorisorse

Funzione in un contesto di lavoro:

Partecipazione attività di ricerca, valutazione della produttività vegetale, indagini ambientali e progetti di risanamento anche attraverso l'uso di microrganismi, elaborazione di rapporti tecnico-scientifici

Competenze associate alla funzione:
- conoscenza dei meccanismi genetici e biochimici di controllo della produzione primaria vegetale;
- conoscenza delle metodologie analitiche e microbiologie;
- capacità di consultazione e utilizzo banche dati biologici

Sbocchi occupazionali:
- strutture ed enti di monitoraggio e controllo ambientale
-aziende di trattamento scarti di origine urbana, industriale e agricola
-industria agrochimica
-aziende di produzione di biocombustibili
-aziende di micropropagazione vegetale
- società di trasferimento tecnologico;
- società di servizi;
- proseguimento in cicli successivi di studio (laurea magistrale).
Main Department
Biotechnology
Macro area
Sciences and Engineering
Subject area
Sciences and Engineering