AZIONI INTEGRATE ITALIA - SPAGNA: studio dei processi biotecnologi per il trattamento di surnatanti di digestione anaerobica di residui organici

Data inizio
1 gennaio 2010
Durata (mesi) 
24
Dipartimenti
Biotecnologie
Responsabili (o referenti locali)
Cecchi Franco

Lo studio approfondito delle popolazioni batteriche responsabili dei processi depurativi è fondamentale per acquisire una migliore conoscenza dei fenomeni biologici coinvolti e, di conseguenza, per arrivare ad una loro migliore modellazione e ad una loro più consapevole applicazione tecnologica. Obiettivo del presente progetto è dare impulso alla digestione anaerobica per la produzione di energie rinnovabili eliminando la generazione di surnatanti potenzialmente inquinanti grazie allo sviluppo di una tecnologia di trattamento sostenibile che impieghi i trattamenti biologici. La co-digestione anaerobica di biomasse di scarto (fanghi di depurazione, deiezioni animali, frazione organica di rifiuti solidi urbani, rifiuti organici dell’agroindustria) per la produzione di energia da fonte rinnovabile è infatti una biotecnologia consolidata che sta vivendo un rapido sviluppo in tutta l’Unione Europea. Tuttavia, se da una parte è indubbia la sua sostenibilità in merito alla produzione di biogas, sono ancora aperte problematiche ambientali riguardanti specialmente i flussi liquidi di down-stream: essi contengono infatti elevate concentrazioni di azoto (maggiori di 500 mgN-NH4/L) e, specialmente in caso di digestione di deiezioni animali, possono contenere sostanze pericolose (i.e.: residui di antibiotici e farmaceutici utilizzati nelle pratiche di allevamento del bestiame). Tali scarichi hanno quindi comprovati impatti negativi sia sull’ambiente che sulla salute umana. Lo studio e l’ottimizzazione dei processi biologici di trattamento dei surnatanti di digestione anaerobica, in particolare il processo di rimozione biologica dell’azoto via nitriti che permetterebbe di ottimizzare il rapporto “energia prodotta/energia consumata”, verrà quindi attuato mediante l’indagine dettagliata dei meccanismi biologici di rimozione, delle caratteristiche dei microrganismi responsabili della biodegradazione dei composti target e degli aspetti tecnologici del processo.

Enti finanziatori:

Ministero dell'Istruzione dell'Università e della Ricerca
Finanziamento: assegnato e gestito dal dipartimento
Programma: FINANZMIUR - Finanziamento MIUR per la ricerca

Attività

Strutture