Chimica organica (2019/2020)



Codice insegnamento
4S00091
Crediti
6
Coordinatore
Fabio Piccinelli
Settore disciplinare
CHIM/06 - CHIMICA ORGANICA
Lingua di erogazione
Italiano
L'insegnamento è organizzato come segue:
Attività Crediti Periodo Docenti Orario
Teoria 5 II semestre Fabio Piccinelli

Vai all'orario delle lezioni

Laboratorio [Laboratorio 1° turno] 1 II semestre Fabio Piccinelli

Vai all'orario delle lezioni

Laboratorio [Laboratorio 2° turno] 1 II semestre Fabio Piccinelli

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

TEORIA: Lo scopo del corso è quello di fornire agli studenti solide basi di Chimica Organica, con le quali affrontare la soluzione di problemi teorici e pratici sia nell'ambito della materia ma anche nell'ambito di altri insegnamenti del presente corso di laurea (es. enologia, biochimica, chimica agraria, ...). Lo studente dovrà essere in grado di attribuire il corretto nome IUPAC ad ogni molecola organica classificandola nella rispettiva classe di appartenenza. Dovrà anche saperne identificare le caratteristiche salienti quali reattività (o stabilità) e proprietà chimico-fisiche. Sarà importante che lo studente riesca a stabilire una relazione tra tali proprietà e la natura dei vari gruppi funzionali studiati nel corso. LABORATORIO: Grazie a questo corso di laboratorio lo studente acquisirà la pratica richiesta in un comune laboratorio chimico o enologico, consolidando la manualità acquisita durante il corso di laboratorio di chimica generale. La chimica organica sperimentale praticata durante questo corso di consentirà allo studente di consolidare anche importanti concetti teorici, appresi durante il corso di didattica frontale.

Programma

------------------------
MM: teoria
------------------------
Il programma si articola in modo seguente: - introduzione -ibridazione e legami -acidi e basi -alcani e cicloalcani -alcheni -alchini -stereochimica -alogenuri alchilici -alcoli -tioli e solfuri -eteri ed epossidi -organometalli -benzene ed aromaticità -fenoli e polifenoli -aldeidi e chetoni -acidi carbossilici e loro derivati -eterocicli aromatici -ammine -amminoacidi e proteine -zuccheri L'insegnamento prevede 40 ore di didattica frontale. Testi consigliati: 1) M. Loudon Chimica Organica EdiSES 2) W. H. Brown- T. Poon Introduzione alla Chimica Organica, IV° edizione EdiSES
------------------------
MM: laboratorio
------------------------
Il programma si articola nello svolgimento di 4 esperienze pratiche della durata massima di 4 ore ciascuna. In particolare: 1) saggio qualitativo degli zuccheri riducenti 2) cromatografia su gel di silice in colonna o su strato sottile 3) titolazione acido-base di amminoacidi 4) potere ottico rotatorio di sostanze chirali Per ogni esperienza è richiesta la compilazione di un questionario.
------------------------

Modalità d'esame

------------------------
MM: teoria
------------------------
Per gli studenti iscritti a partire dall'A.A. 2016/2017, l'esame è costituito da una prova scritta costituita da 22 domande a risposta multipla (5 risposte di cui una sola corretta). Lo studente dovrà rispondere a 18 quesiti puramente teorici e 4 quesiti più elaborati (esercizi). Ad ognuno dei 18 quesiti verrà attribuito 1 punto in caso di risposta esatta, -0.2 in caso di risposta errata. Ad ognuno dei 4 esercizi verranno attribuiti 3 punti in caso di risposta esatta, -0.6 in caso di risposta errata. In caso di risposta non data o quesito annullato non verranno sottratti punti. Il punteggio verrà espresso in trentesimi. Al voto ottenuto andranno sommati o sottratti i punti derivanti dalla valutazione dell'attività di laboratorio. Verranno addizionati o sottratti al massimo 2 punti. Per sostenere l'esame finale bisogna aver frequentato la maggior parte del corso di laboratorio di chimica organica (almeno il 75%). Gli studenti che totalizzeranno il punteggio di 17 avranno diritto a sostenere una prova orale, al fine di raggiungere la votazione di 18. Per gli studenti iscritti precedentemente all'A.A 2016/2017, l'esame si svolgerà mediante prova scritta con test a risposta multipla (5 risposte, una sola vera). Lo studente dovrà risolvere 30 quesiti. Per ogni risposta esatta lo studente totalizza 1 punto, per ogni risposta errata -0.2 punti e per risposta annullata o non data 0 punti. Il voto finale verrà espresso in trentesimi. Per sostenere l'esame finale gli studenti devono dimostrare di aver sostenuto il corso di laboratorio. Gli studenti che totalizzeranno il punteggio di 17 avranno diritto a sostenere una prova orale, al fine di raggiungere la votazione di 18. Le modalità di esame NON sono differenziate tra studenti frequentanti e non frequentanti.
------------------------
MM: laboratorio
------------------------
Per tale corso non è previsto alcun esame. Tuttavia, il docente elaborerà un punteggio per ogni studente che andrà a sommarsi a quello conseguito nella prova finale del corso di "Chimica Organica". Ogni esperienza verrà valutata con un punteggio massimo di 0.5 punti (o minimo di -0.5). Tale punteggio deriverà da una valutazione del docente basata su 4 voci (comportamento, abilità manuale, curiosità ed interesse, qualità del questionario). Lo studente quindi potrà ottenere un punteggio massimo complessivo di 2 punti o minimo di -2.
------------------------

Testi di riferimento
Attività Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Teoria M. Loudon Chimica Organica (Edizione 1) EdiSES 2010
Teoria W. H. Brown- T. Poon Introduzione alla Chimica Organica, IV° edizione (Edizione 4) EdiSES 2014