Bio-trattamenti di scarti agro-alimentari (2018/2019)

Codice insegnamento
4S003729
Docente
David Bolzonella
Coordinatore
David Bolzonella
crediti
6
Settore disciplinare
ING-IND/25 - IMPIANTI CHIMICI
Lingua di erogazione
Italiano
Periodo
II semestre dal 4-mar-2019 al 14-giu-2019.

Orario lezioni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Il corso è finalizzato a fornire le competenze riguardanti la gestione in un ottica di economia circolare degli scarti agro-alimentari, in accordo con la normativa ambientale nazionale ed europea vigente. Lo studente acquisirà una preparazione riguardante i processi biotecnologici per il trattamento di acque reflue, rifiuti liquidi e solidi derivanti dalle attività del settore agro-alimentare, anche al fine della loro valorizzazione energetica e per il recupero di risorse quali nutrienti e altri bio-prodotti di interesse industriale.

Programma

Il programma del corso si articola attraverso l'approfondimento delle seguenti tematiche:
1) Definizione e caratteristiche di rifiuti e residui liquidi e solidi del settore agro-alimentare e loro inquadramento nelle Direttive comunitarie e normative nazionali circa gestione e trattamenti di rifiuti e/o sottoprodotti
2) Analisi dell'approccio dell'economia circolare, approccio life cycle thinking ed environmental footprinting
3) Trattamenti biotecnologici di effluenti liquidi
4) Digestione anaerobica di biomasse agro-alimentari e trattamento del digestato anaerobico
5) Recupero di composti ad alto valore aggiunto (nutrienti e bio-molecole)

Testi di riferimento
Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Cecchi F, Bolzonella D, Battistoni P, Pavan P Digestione Anaerobica dei Rifiuti Organici ANPA 2005
Pierstefano Berta, Monica Minetti, Roberta Stecchi Il trattamento delle acque reflue in enologia Ed. Tecniche Nuove 2003

Modalità d'esame

L'esame consiste in una prova orale.
Nella prima parte, il candidato dovrà presentare una relazione di dimensionamento di un bioprocesso per il trattamento di un refluo o rifiuto prodotto da un industria agro-alimentare.
Nella seconda parte, l'esame consisterà in domande attinenti i principali argomenti del programma svolto.
La prova finale mira quindi a verificare sia l'apprendimento di capacità di calcolo relative al dimensionamento di processi biotecnologici sia l'apprendimento di nozioni di base fondamentali per la professione di biotecnologo in un ambito lavorativo aziendale del settore agro-alimentare.

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018