Genetica e miglioramento genetico (2018/2019)

Codice insegnamento
4S02027
Crediti
6
Coordinatore
Mario Pezzotti
Settore disciplinare
AGR/07 - GENETICA AGRARIA
Lingua di erogazione
Italiano
L'insegnamento è organizzato come segue:
Attività Crediti Periodo Docenti Orario
Teoria 5 II semestre Mario Pezzotti

Vai all'orario delle lezioni

Laboratorio [Laboratorio 1° turno] 1 II semestre Sara Zenoni

Vai all'orario delle lezioni

Laboratorio [Laboratorio 2° turno] 1 II semestre Sara Zenoni

Vai all'orario delle lezioni

Obiettivi formativi

Il corso si propone di illustrare nella parte inerente la genetica i meccanismi di trasmissione e di espressione dell'informazione genetica a livello molecolare, cellulare, d'organismo, di popolazione. Verranno sviluppate le quattro principali aree della genetica: genetica della trasmissione, genetica molecolare, genetica di popolazione e genetica quantitativa. Il miglioramento genetico fornirà gli strumenti genomici moderni necessari per analizzare l’operato antropico nella costituzione delle varietà di vite coltivata e affronterà lo studio e l’utilizzazione della variabilità genetica naturale ed indotta.

Programma

• La genetica influenza la visione del mondo.
• Genetica, biologia e biotecnologia.
• La genetica si fonda sulla variazione.
• Ciclo biologico di alcuni organismi di interesse genetico: batteriofagi, batteri, saccaromiceti, drosofila, mais, mammiferi.
• Mitosi e meiosi.
• Il ciclo cellulare.
• Leggi di Mendel.
• Geni autosomici e geni legati al sesso.
• Segregazione e ricombinazione e basi citologiche.
• Allelismo multiplo.
• Le eccezioni del Mendelismo
• I geni associati.
• Mappe di associazione.
• Com’è stata dedotta la natura del materiale genetico dagli esperimenti di Griffith e da quelli di Avery, McLeod e McCarty.
• Struttura chimica, fisica e funzionale del DNA.
• II cromosomi nucleari eucarioti, cromosomi sessuali e caratteri legati al sesso; monoicia e dioicia.
• Il DNA nei cromosomi.
• La replicazione semiconservativa negli esperimenti di Meselson e Stahl.
• Le origini della replicazione.
• Geni, RNA e proteine.
• Proprietà dell’RNA, tipi di RNA.
• Il codice genetico.
• La traduzione.
• La regolazione genica.
• Mutazioni geniche, cromosomiche e genomiche.
• Trasposoni e elementi mobili.
• Aneuploidia e poliploidia.
• Mutazioni naturali e indotte.
• Caratteri quantitativi.
• Studi di Johanssen in fagiolo e di East in Nicotiana longiflora.
• Varianza ambientale e genetica.
• Principi della selezione per caratteri quantitativi.
• Ereditabilità. Risposta e differenziale di selezione.
• Interazioni Genotipo x Ambiente.
• La genetica e il genoma della vite.
• Metodi di miglioramento genetico delle specie a propagazione vegetativa.
• Gli obiettivi del miglioramento genetico moderno in viticoltura.

Modalità d'esame

L’accertamento dei risultati d’apprendimento prevede una prova orale sia per gli studenti frequentanti che per i non frequentanti. Per accedere alla prova orale è necessario consegnare almeno una settimana prima della prova le relazioni relative alle attività di laboratorio a frequenza obbligatoria.
L’obiettivo della prova consiste nell’accertare la conoscenza degli argomenti affrontati nel programma. Saranno inoltre valutate la profondità e l’ampiezza delle conoscenze acquisite e la loro elaborazione concettuale.
La prova orale riguarda potenzialmente tutti gli argomenti del programma. La valutazione finale è espressa in trentesimi.

Testi di riferimento
Attività Autore Titolo Casa editrice Anno ISBN Note
Teoria Peter D. Snustad Michael J. Simmons Genetica (Edizione 5) EDISES 2014 8879598392
Teoria Benjamin Pierce GENETICA (Edizione 2) Zanichelli 2016 9788808521163

Opinione studenti frequentanti - 2017/2018