Chimica agraria - BIOCHIMICA AGRARIA (2016/2017)



Codice insegnamento
4S02738
Crediti
6
Settore disciplinare
AGR/13 - CHIMICA AGRARIA
Lingua di erogazione
Italiano
L'insegnamento è organizzato come segue:
Attività Crediti Periodo Docenti Orario
Teoria 5 I sem. Anita Zamboni
Laboratorio [Laboratorio I] 1 I sem. Zeno Varanini
Laboratorio [Laboratorio II] 1 I sem. Anita Zamboni

Orario lezioni

I sem.
Attività Giorno Ora Tipo Luogo Note
Teoria lunedì 9.30 - 11.30 lezione Aula Ferrarini (Lebrecht)  
Teoria mercoledì 9.30 - 11.30 lezione Aula Ferrarini (Lebrecht)  

Obiettivi formativi

Il corso di Chimica agraria si compone di due moduli fortemente integrati per questo gli obiettivi del corso sono unici e riportati nella sezione obiettivi formativi dell'intero corso.

Programma

-Struttura e funzioni di macromolecole biologiche: amminoacidi e proteine; carboidrati e lipidi.
-Le proteine enzimatiche: cinetica, inibizione, cenni sulla regolazione; sistemi enzimatici solubili e di membrana. Isoenzimi.
-Funzioni delle membrane cellulari: energetica del trasporto transmembrana, struttura e funzione di proteine di membrana, e trasporto di ioni e metaboliti.
-Cicli metabolici ossidativi: la glicolisi e la sua regolazione; ciclo degli acidi tricarbossilici e sua regolazione; la catena di trasporto degli elettroni mitocondriale; fosforilazione ossidativa; respirazione cianuro-resistente; ciclo dei pentoso fosfati.
-Fotosintesi: pigmenti, assorbimento di luce e trasferimento di energia, fotosistemi e reazioni luminose, fotofosforilazione, incorporazione della CO2 e riduzione in piante C3; fotorespirazione e metabolismo del glicolato (cenni).
-Metabolismo secondario.
-Biochimica della formazione e maturazione della bacca di vite.




Modalità d'esame

L’accertamento dei risultati d’apprendimento prevede una prova orale sia per gli studenti frequentanti che per i non frequentanti. Per accedere alla prova orale è necessario consegnare almeno una settimana prima della prova le relazione relative alle attività di laboratorio a frequenza obbligatoria.
L’obiettivo della prova consiste nell’accertare la conoscenza degli argomenti affrontati nel programma. Saranno inoltre valutate la profondità e l’ampiezza delle conoscenze acquisite e la capacità di collegare in forma sistemica le conoscenze.
La prova orale riguarda potenzialmente tutti gli argomenti del programma. La valutazione finale è espressa in trentesimi.

Opinione studenti frequentanti - 2016/2017