Difesa della vite (2011/2012)

Codice insegnamento
4S02740
Crediti
9
Coordinatore
Annalisa Polverari
L'insegnamento è organizzato come segue:
Modulo Crediti Settore disciplinare Periodo Docenti
ENTOMOLOGIA 3 AGR/11-ENTOMOLOGIA GENERALE E APPLICATA non ancora assegnato non ancora assegnato
PATOLOGIA 6 AGR/12-PATOLOGIA VEGETALE Vedi pagina del modulo Vedi pagina del modulo

Obiettivi formativi

Modulo: PATOLOGIA
-------
Lo studente acquisisce conoscenze di base del processo infettivo dei principali gruppi di fitopatogeni; acquisisce inoltre le competenze specifiche per la corretta gestione fitopatologica del vigneto e per eventuali occupazioni in ambito diagnostico fitopatologico.


Modulo: ENTOMOLOGIA
-------
Scopo del corso è quello di fornire le conoscenze su: morfologia, anatomia, biologia ed ecologia degli insetti ed acari dannosi alla vite; diagnosi sulle malattie delle piante legate a parassiti animali; mezzi razionali di controllo degli artropodi con particolare riferimento ai prodotti fitosanitari, biotecnologie applicate agli artropodi, lotta biologica ed integrata.

Programma

Modulo: PATOLOGIA
-------
Introduzione alla patologia vegetale
Evoluzione delle conoscenze in patologia vegetale, interesse scientifico e importanza economica delle malattie.
Terminologia fitopatologica: concetto di malattia, ospite e patogeno, infezione. Sintomi e segni, locali e sistemici. Suscettibilità, resistenza, tolleranza. Relazioni nutrizionali: saprofiti, parassiti, (obbligati e facoltativi) simbionti.
Classificazione delle malattie
Criterio sintomatologico: Modificazioni della forma e dimensione, alterazioni del colore, sintomi necrotici. Criterio fisiopatologico: cenni.
Criterio eziologico: Presentazione delle principali classi di patogeni vegetali.
Cenni di epidemiologia (triangolo della malattia, condizioni predisponenti alla malattia)
Ciclo della malattia: contagio, penetrazione, fase di latenza, colonizzazione, periodo di incubazione, sporulazione, diffusione, conservazione dell’inoculo.
Malattie da funghi fitopatogeni
Caratteristiche generali dei funghi fitopatogeni
Tassonomia e classificazione
Il processo infettivo, ciclo della malattia
Fattori di virulenza e patogenicità, enzimi litici, tossine, ormoni, ricerca di fattori di patogenicità.
Le micotossine
I funghi tossinogeni, principali micotossine
Malattie da procarioti
Caratteristiche generali dei batteri fitopatogeni: struttura della cellula batterica, tassonomia dei batteri fititopatogeni
Processo infettivo, fattori di patogenicità e virulenza
Caratteristiche generali dei fitoplasmi e classificazione
Processo infettivo, sintomatologia
Malattie da virus e da viroidi
Caratteristiche generali del virus
Forme e dimensioni
Struttura e composizione
Penetrazione, replicazione, traslocazione
Sintomi
Epidemiologia: Trasmissione per contatto, per parti di piante, trasmissione mediante vettori, (trasmissione persistente , NP, SP) da nematodi, cocciniglie, afidi.
Nomenclatura e classificazione
Viroidi: cenni trasmissione, replicazione
Diagnostica:
Isolamenti e postulati di Kock
Tecniche biochimiche , sierologiche e molecolari
Utilizzo di specie indicatrici

La protezione delle piante dalle malattie
Legislazione fitopatologia e organizzazione dei servizi fitosanitari, quarantena, eradicazione. Selezione sanitaria e certificazione.
Mezzi Agronomici di prevenzione
Mezzi fisici, solarizzazione, termoterapia
Controllo biologico
Mezzi chimici: caratteristiche generali dei presidi sanitari e modalità di impiego. Principali classi di prodotti sistemici, citotropici, di copertura. Tossicità e relativa legislazione. Norme per la commercializzazione e l’impiego.
Mezzi genetici: Le risposte della pianta alle infezioni dei fitopatogeni
Riconoscimento ospite patogeno. Elicitori e geni di resistenza
Meccanismi di difesa, pre-costituiti e post infezionali. Resistenze sistemiche. Applicazioni biotecnologiche alla costituzione di piante resistenti
Difesa integrata
Epidemiologia: lo studio delle epidemie e modelli previsionali

PARTE SPECIALE
Malattie da funghi fitopatogeni
Peronospora
Mal bianco
Botrite
Malattie del legno: esca, escoriosi
Marciumi anomali
Marciume nero
Carie Bianca
Malattie da procarioti
A. tumefaciens, A. vitis e Xylophilus ampelinus,
Rischi epidemici , interventi preventivi e curativi
Candidatus fitoplasma spp.: agenti di fitoplasmosi della vite
epidemiologia, interventi di prevenzione e difesa
Malattie da virus e da viroidi
Le virosi della vite:
Complesso dell’arricciamento
Accartocciamento fogliare
Disaffinità d’innesto
Maculatura infettiva
Cenni a malattie da viroidi

Interventi di prevenzione e risanamento
Selezione clonale sanitaria
Legislazione fitosanitaria e certificazione viticola


Modulo: ENTOMOLOGIA
-------
Classificazione del regno animale. Gli artropodi. Elementi di morfologia, fisiologia ed etologia degli insetti. Sistema nervoso, digerente, respiratorio, circolatorio, escretore, riproduttore, endocrino degli insetti. Riproduzione e sviluppo. Cicli biologici e diffusione. Dinamica di popolazione: potenziale biotico e resistenza ambientale. Fattori che influenzano la dannosità degli artropodi di interesse economico: equilibri biologici e cause di pullulazione. Rapporti tra insetti e altri organismi. Trasmissione di microrganismi patogeni e virus. La lotta contro gli insetti. Soglie e criteri d’intervento. Lotta biologica, guidata, integrata. I prodotti fitosanitari: generalità, legislazione, modalità d’impiego. Impatto dei prodotti fitosanitari sulle biocenosi: effetti sugli organismi non bersaglio, resistenza, fitofagi indotti. Mezzi complementari di lotta. Generalità sugli ordini degli insetti. Biologia, dannosità e controllo delle principali specie di interesse economico in viticoltura (ad es. tignole, fillossera, cicaline, cocciniglie, tripidi). Fitofagi minori della vite. Morfologia e anatomia degli acari. Biologia, ecologia e dannosità degli acari fitofagi della vite. Cenni sui Nematodi di interesse viticolo. Lotta biologica e lotta integrata agli artropodi della vite

Modalità d'esame

Modulo: PATOLOGIA
-------
esame orale


Modulo: ENTOMOLOGIA
-------
La verifica di profitto si svolgerà con modalità orale in forma di domande.