Laurea magistrale in Molecular and medical biotechnology

Molecular and medical biotechnology

Presentazione


Le biotecnologie molecolari e mediche sono un campo con enormi potenzialità per lo sviluppo di nuove soluzioni rivolte alla salute dell’uomo. Attraverso la comprensione dei meccanismi molecolari e cellulari delle patologie, il metodo biotecnologico permette di contribuire allo sviluppo di farmaci, vaccini, terapie e test diagnostici.
Il corso forma esperti biotecnologi in grado di condurre attività di analisi, ricerca e sviluppo, con particolare riferimento al settore biomedico, mediante approcci sperimentali e computazionali. Tali competenze sono raggiunte attraverso lo studio di discipline nell'ambito della biologia cellulare e molecolare, genomica e diagnostica, patologia e farmacologia, e biologia computazionale. A supporto della didattica tradizionale, il corso prevede un insegnamento di laboratorio integrato che si ispira a un tema attuale della ricerca biomedica, fornendo adeguata preparazione tecnica ed evidenziando una connessione tra la ricerca di laboratorio e l'impatto sulla salute umana. Il corso prevede un unico percorso formativo, ma la flessibilità dell’organizzazione degli insegnamenti offre la possibilità di definire un piano di studio personalizzato.

Il corso è erogato in lingua inglese, permettendo di acquisire una laurea spendibile sia in Italia che all'estero, nonché di accogliere studenti di varia nazionalità, dando modo di integrare conoscenze ed esperienze di vari ambiti culturali. Lo studente ha inoltre la possibilità di svolgere esperienze di studio e stage all'estero grazie a programmi di mobilità internazionale.

Il corso consente l'inserimento nel mondo del lavoro, sia a livello di imprese private che di enti pubblici. Il laureato può inoltre svolgere attività libero professionale di consulenza e progettazione. Il laureato troverà sbocco occupazionale in ambiti professionali come l'attività di ricerca e sviluppo tecnologico nei settori biotecnologico, farmaceutico, diagnostico; avrà inoltre acquisito le basi scientifiche per svolgere attività di regolamentazione, gestione e creazione d'impresa biotecnologica; similmente avrà maturato competenze scientifiche utili per lo svolgimento di funzioni direttive, gestionali e di consulenza nei suddetti ambiti; potrà svolgere incarichi relativamente alla informazione e comunicazione tecnico-scientifica.

Sono richiesti, come requisiti minimi, conoscenze e competenze di base in biologia, chimica, matematica e fisica. E' necessario, inoltre, il possesso della conoscenza della lingua inglese a un livello adeguato alla comprensione degli insegnamenti (B1 o superiore).

Per informazioni complete sul Corso di Studio è possibile consultare la Scheda Unica Annuale (SUA-CdS), pubblicata nella sezione "Scheda Unica Annuale". La SUA-CdS contiene quattro sezioni pubbliche: Presentazione, Obiettivi della formazione, Esperienza dello studente, Risultati della formazione

Dati statistici del corso di studi su opinione degli studenti, carriera universitaria e sbocchi occupazionali

Punto di riferimento per gli studenti, per informazioni sull'organizzazione della didattica, è l'Unità Operativa Didattica e Studenti di Scienze e Ingegneria

 

Scheda del corso

Tipo
Corsi di laurea magistrale
Durata
2 anni
Classe di appartenenza
LM-9 - Classe delle lauree magistrali in biotecnologie mediche, veterinarie e farmaceutiche
Organo di controllo
Collegio Didattico di Biotecnologie
Referente
Michael Assfalg
Informazioni
Amministrazione Collegi del Dipartimento di Biotecnologie
Gestione didattica e studenti
Unità operativa Didattica e Studenti Scienze e Ingegneria
Sede
VERONA
Obiettivi formativi
Il corso di laurea magistrale forma esperti con competenza per progettare e condurre attività di analisi e ricerca, di ricerca tecnologica e sperimentale, di ricerca e sviluppo nelle biotecnologie, con particolare riferimento all'ambito biomedico. Gli obiettivi specifici mirano a far acquisire allo studente, anche attraverso una significativa esperienza di lavoro sperimentale, competenze e conoscenze approfondite in: - metodologie mirate alla caratterizzazione strutturale e funzionale delle macromolecole biologiche e dei processi cellulari nei quali esse intervengono; - processi patologici d'interesse umano, a livello molecolare e cellulare; attuali applicazioni e prospettive di applicazione delle biotecnologie in patologia umana; - organizzazione e modalità di espressione del genoma umano e analisi mediante strumenti bioinformatici e piattaforme sperimentali "high-throughput"; - biologia strutturale finalizzata al disegno e progettazione di molecole ad attività farmacologica; - modellismo molecolare per la progettazione di molecole di interesse biomedico; - metodologie bioinformatiche ai fini dell'organizzazione ed accesso a banche dati, con particolari riferimenti alla genomica e alla proteomica; - genetica medica, farmacogenomica e farmacologia molecolare per lo sviluppo di nuovi farmaci. Attraverso la scelta degli insegnamenti gli studenti definiscono un proprio percorso formativo che permette l'approfondimento di conoscenze negli ambiti di biologia molecolare e cellulare, genomica e diagnostica, patologia e farmacologia, o biologia molecolare computazionale. Il Corso di Studio prevede per un semestre del primo anno un corso di laboratorio integrato che si ispira a un tema attuale della ricerca biomedica. Il formato è studiato per fornire agli studenti le abilità tecniche nella ricerca biotecnologica e nel contempo evidenziare una chiara connessione tra la ricerca di laboratorio e l'impatto sulla salute umana. Gli insegnamenti sono organizzati in modo da lasciare ampio spazio al secondo anno per sviluppare il lavoro sperimentale finalizzato alla preparazione della tesi.
Sbocchi professionali
Funzione in un contesto di lavoro: Il laureato può svolgere attività professionali in strutture pubbliche e private, connesse alla conduzione e gestione di laboratori di ricerca biomedica o di medicina applicata e di diagnostica. I compiti che il laureato può svolgere abitualmente nel contesto lavorativo riguardano: la esecuzione di procedure biotecnologiche sperimentali, anche mediante l'utilizzo di strumentazioni avanzate, finalizzate all'ottenimento di risultati pertinenti alla biomedicina; progettazione, sviluppo ed ottimizzazione di nuove procedure operative; reporting e comunicazione scientifica Competenze associate alla funzione: I laureati magistrali utilizzano le tecnologie del DNA ricombinante, le tecnologie “ad alta processività” e altre tecniche biomolecolari per fornire un'interpretazione obiettiva e critica dei dati che vengono generati dalle tecnologie di cui sopra. I laureati sono in grado di progettare ed applicare metodologie scientifiche e tecnologiche per la risoluzione di problematiche di diagnostica molecolare, terapia cellulare e per l'individuazione di bersagli molecolari utili per la salute dell'uomo; progettare e sviluppare sistemi biologici per la produzione di proteine di interesse diagnostico e terapeutico. Possiedono competenze nello studio delle basi biologiche di alcune malattie e nella individuazione di metodologie terapeutiche innovative. I laureati hanno inoltre acquisito abilità comunicative necessarie per comunicare informazioni, idee, problemi e soluzioni, sia a specialisti che ad un pubblico di non specialistico. Conoscono la lingua Inglese scritta e parlata in modo da rispondere alla forte mobilità internazionale del settore biotecnologico. Sbocchi occupazionali: La Laurea Magistrale consente l'inserimento anche diretto nel mondo del lavoro, sia a livello di imprese private che di enti pubblici. Il laureato può inoltre svolgere attività libero professionale di consulenza e progettazione sia in forma indipendente che associata. Principali sbocchi professionali in Italia e all'estero: - Università ed Enti di Ricerca pubblici e privati - Strutture del Servizio Sanitario Nazionale e Privato - Industrie e Servizi Biotecnologici - Industria e vigilanza del farmaco - Presidi multizonali di prevenzione - Strutture Medico Legali - Industria Diagnostica e Farmaceutica - Organismi notificati e di certificazione - Monitoraggio sperimentazioni cliniche - Società di trasferimento tecnologico - Società di editoria e comunicazione scientifica - Istituzioni (Ministero della Salute).
Dipartimento di riferimento
Biotecnologie
Macro area
Scienze e Ingegneria
Area disciplinare
Scienze e Ingegneria

SUA-Cds